Lunedì, 25 settembre 2017 - ore 00.58

Busto Arsizio - Arresto di un giovane

Arresto di un giovane per possesso di droga, ai fini di spaccio, detenzione di banconote false

| Scritto da Redazione
Busto Arsizio - Arresto di un giovane

Una Volante del Commissariato della Polizia di Stato di Busto Arsizio ha arrestato un diciannovenne sorpreso, nel sottopassaggio della stazione ferroviaria, con soldi falsi e droga. Erano le 19,30 di sabato scorso 29 ottobre quando gli agenti di via Candiani hanno effettuato un giro di perlustrazione all’interno della stazione delle Ferrovie dello Stato. Appena imboccato il sottopassaggio hanno incrociato il diciannovenne - un italiano abitante a Lonate Pozzolo già conosciuto per piccoli precedenti - che però, appena viste le divise, è immediatamente tornato sui suoi passi cercando di dileguarsi. Il ragazzo è stato inseguito, bloccato e controllato. Addosso al ragazzo è stato subito rinvenuto un bilancino elettronico. A quel punto però il diciannovenne ha iniziato ad opporre una forte resistenza, per impedire che il controllo continuasse, ha serrato una mano a pugno e si è gettato a terra, continuando a ripetere di non avere con sé nulla di illegale. I poliziotti però, sicuri che invece vi fosse qualcosa di illecito, hanno proseguito i controlli riuscendo a far aprire la mano del ragazzo e scoprendo così che stringeva 14 banconote da dieci euro, abilmente falsificate, circa 30 grammi di hascish, suddivisi in 5 dosi e una dose di cocaina. Il ragazzo è stato arrestato in flagrante detenzione di banconote false e possesso di sostanza stupefacente destinata allo spaccio, oltre che per resistenza a pubblico ufficiale.  

416 visite

Articoli della stessa categoria

Esecuzione di due provvedimenti di allontanamento dalla casa famigliare e divieto di avvicinamento

Esecuzione di due provvedimenti di allontanamento dalla casa famigliare e divieto di avvicinamento

Nei giorni scorsi, personale della Polizia di Stato della Squadra Mobile, Sezione Reati contro la persona, della Questura di Varese ha proceduto all'esecuzione di due provvedimenti di allontanamento dalla casa famigliare e divieto di avvicinamento. Il primo caso riguarda un uomo di 45 anni residente nel capoluogo. Le indagini hanno avuto inizio nel febbraio di quest'anno, dopo che...