Lunedì, 25 settembre 2017 - ore 19.09

Busto Arsizio - Legnanese 42 enne rapina una banca e poi si ravvede: arrestato.

Rapina la Banca Popolare di Vicenza di via Zappellini ma preso dal senso di colpa, incontra una pattuglia della Polizia Locale e si costituisce. È successo tutto oggi pomeriggio quando il 42enne, correntista dello stesso istituto di credito, dopo aver chiesto ed ottenuto un colloquio con il direttore della filiale di via Zappellini, ha tirato fuori un coltello da cucina costringendolo a...

| Scritto da Redazione
Busto Arsizio - Legnanese 42 enne rapina una banca e poi si ravvede: arrestato.

Rapina la Banca Popolare di Vicenza di via Zappellini ma preso dal senso di colpa, incontra una pattuglia della Polizia Locale e si costituisce.

È successo tutto oggi pomeriggio quando il 42enne, correntista dello stesso istituto di credito, dopo aver chiesto ed ottenuto un colloquio con il direttore della filiale di via Zappellini, ha tirato fuori un coltello da cucina costringendolo a farsi accompagnare alle casse e consegnare la somma di 500 euro.

Tuttavia dopo pochissimo tempo, l’indole criminale, evidentemente non proprio spiccata del legnanese, è venuta meno ed incontrata una Pattuglia della Polizia Locale ha confessato l’insano gesto. Tratto in  arresto dagli agenti del Commissariato di Busto Arsizio, che nel frattempo avevano già dato avvio alle ricerche, unitamente alla Polizia Locale, si è dimostrato subito collaborativo dichiarando di aver gettato il coltello nei pressi della Banca e riconsegnando il bottino.

Il 42 enne, con qualche piccolo precedente per spaccio di stupefacenti, associato alla casa circondariale di Busto Arsizio, dovrà rispondere alla magistratura del reato di rapina aggravata dall’uso delle armi.

Fonte polizia di stato

563 visite

Articoli della stessa categoria

Esecuzione di due provvedimenti di allontanamento dalla casa famigliare e divieto di avvicinamento

Esecuzione di due provvedimenti di allontanamento dalla casa famigliare e divieto di avvicinamento

Nei giorni scorsi, personale della Polizia di Stato della Squadra Mobile, Sezione Reati contro la persona, della Questura di Varese ha proceduto all'esecuzione di due provvedimenti di allontanamento dalla casa famigliare e divieto di avvicinamento. Il primo caso riguarda un uomo di 45 anni residente nel capoluogo. Le indagini hanno avuto inizio nel febbraio di quest'anno, dopo che...