Venerdì, 22 settembre 2017 - ore 08.12

Rubriche News » Racconti

Genova SCUOLA di SCRITTURA CREATIVA

Presentazione del corso lunedì 18 settembre alle ore 17:30 Docente: Renato Di Lorenzo SATURA Associazione Culturale

Racconto 9 settembre 1943 La battaglia della caserma Manfredini Cremona di Ennio Serventi

La battaglia alla porta centrale della caserma Manfredini vista attraverso gli occhi di un bambino. Ennio Serventi era un bambino ed abitava a Cremona in Via Bissolati,11 ed ha visto quello che è successo il 9 settembre dopo la firma dell’armistizio. Venerdì 9 l’ANPI organizza la rievocazione storica con un gruppo di artisti cremonesi.

Agostino Spataro I racconti di Realturco

Edizione speciale del Comune di Ioppolo Giancaxio DUE VOLUMI PER 100 RACCONTI Dalla presentazione del Sindaco Angelo Giuseppe Portella: Dopo “Ioppolo Giancaxio: fra storia e memoria”, che rievoca la storia e i principali avvenimenti politici e sociali del paese, Agostino Spataro pubblica quest’ampia raccolta (100) “Racconti di Realturco”, estrapolati dalla tradizione locale del “cuntu” e della poesia vernacolare.

Racconto 'Sandro il barbiere del quartiere' di Gian Carlo Storti

Il suo negozio è una sala da ballo. Valzer,mazzurche e sambe fanno da sottofondo al chiacchericcio, al rumore del phon, allo spray della lacca ed allo sforbicio che segue, a tempo, le allegre note. Sandro é anche tifoso del Milan di Gullitt. Come lui, anzi da prima, è contro ogni razzismo straniero.

Suicidi d'estate in carcere , di Carmelo Musumeci

La notizia dell’ennesimo suicidio in carcere mi ha fatto pensare che l’Assassino dei Sogni (il carcere, come lo chiamo io) convince a togliersi la vita più d’estate che d’inverno.

Gyorgy Lukacs IL FILOSOFO DEPORTATO di Agostino Spataro

L'altra sera sono andato a trovare la statua di Gyorgy Lukacs minacciata di rimozione. Con la più viva sorpresa, ho dovuto costatare che la statua del grande pensatore marxista era stata rimossa a fine marzo. Dalle foto si possono rilevare i passaggi dell'espianto e il camion che l'ha portata via. Dove?

Cremona Quel 10 luglio 1944 BOMBE (quasi) SULL’ORFANOTROFIO di ENNIO SERVENTI

Anche quella mattina la voce dell’educatore riempì la camerata. Ampie finestre sui lati lunghi del rettangolo, due file contrapposte di letti , un libero ampio corridoio di passaggio al centro. L’imperioso invito convinse tutti, pigri o dinamici, ad abbandonare velocemente i bei letti dipinti con un brillante smalto azzurro dove, sulla pediera,stendevamo l’asciugamani perché asciugasse.

Dalla Libia che c’era alla Libia che non c’è di Agostino Spataro

Agrigento, città natale del ministro degli esteri Angelino Alfano, ha ospitato lo scorso 8 luglio , un incontro ministeriale bilaterale (fra il governo italiano e quello più debole dei tre “governi” operanti in Libia) per progettare- si dice- la cooperazione futura, affari e quant’altro… abbiamo perduto con l’insensata guerra a Gheddafi

Giovedì 15 alle ore 21.30 al Fico Tersite Rossi presenta il suo ultimo romanzo a Cremona

All’Antica Osteria del Fico giovedì 15 giugno 2017 alle ore 21.30. Organizzano Arci e libreria del Convegno. Interviene la giornalista Barbara Caffi. “Uno scontro millenario incombe sul futuro” è lo slogan con cui il collettivo di scrittori si ripresenta sulla scena letteraria dopo quattro anni di silenzio, con un’avventura lunga come la storia dell’uomo. E oltre.

GENTE DEL PO Una interessante relazione di Agostino Melega al Museo della Civiltà Contadina di Cremona

E’ bello di tanto in tanto portare a comun denominatore ricordi, incontri del passato, emozioni, letture. Sono quindi grato alla dott.ssa Anna Mosconi che mi ha dato l’opportunità di mettere a fuoco le immagini d’un tempo lontano ponendo al centro, come comun denominatore, il grande fiume di Cremona, il Po, e la sua gente, in un viaggio mentale effettuato sulle tracce d’esperienze personalmente vissute e d’incontri narrativi con scrittori e poeti locali.

Non ci sto: continuerò a chiamarla cella di Carmelo Musumeci

Mi ha fatto amaramente sorridere in questi giorni una circolare del Dipartimento Amministrativo Penitenziario che cambia il linguaggio burocratico delle carceri trasformando il lessico e, tra le varie, disponendo di chiamare le “celle” in “camere di pernottamento”.

Poesia Pasqua 2017 di Francesco Lena

Con la primavera c’è una fantastica atmosfera per festeggiare la Pasqua, le colline sono in fiore, nell’aria si sentono i profumi, la natura si è risvegliata, tutto bello da ammirare.