Lunedì, 25 settembre 2017 - ore 00.44

Uneba Lombardia: 1000 euro di voucher extra a ospiti di Rsa più gravi e più a lungo

Regione Lombardia introduce un voucher da 1000 euro per cittadini: residenti in Lombardia,accolti in Rsa per almeno 360 giorni tra 1 ottobre 2016 e 30 settembre 2017, classificati Sosia 1 o Sosia 2 (cioè particolarmente fragili e bisognosi di assistenza).Lo stabilisce la delibera X / 7012 del 31 luglio 2017.

| Scritto da Redazione
Uneba Lombardia: 1000 euro di voucher extra a ospiti di Rsa più gravi e più a lungo

Uneba Lombardia – 1000 euro di voucher extra a ospiti di Rsa più gravi e più a lungo

Regione Lombardia introduce un voucher da 1000 euro per cittadini: residenti in Lombardia,accolti in Rsa per almeno 360 giorni tra 1 ottobre 2016 e 30 settembre 2017, classificati Sosia 1 o Sosia 2 (cioè particolarmente  fragili e bisognosi di assistenza).

Lo stabilisce la delibera X / 7012 del 31 luglio 2017.  

Ad esempio:

-confermare alle Ats regionali che la persona potenziale beneficiaria di voucher è stata presente in struttura nel periodo previsto, con retta a carico suo

-consegnare, dopo le verifiche regionali, all’ospite la comunicazione del diritto al voucher, assieme a un questionario di valutazione della qualità del servizio della Rsa

Quella introdotta dalla dgr 7012 è una misura di riduzione della compartecipazione a carico dell’utente, realizzata per attuare quanto previsto dalla dgr 5954/2016 cioè Regole 2017  a seguito di accordo siglato tra Cgil, Cisl, Uil della Lombardia, sindacati regionali dei pensionati (Spi Cgil, Fnp Cisl, Uilp Uil) e Regione Lombardia

La spesa prevista è di 10 milioni di euro attinti dal Fondo Sanitario Regionale (quindi voucher da 1000 euro per 10.000 anziani). La misura è introdotta in via sperimentale per il 2017.

Nella delibera si specifica che “le risorse per la realizzazione della misura (…) non costituiscono titolo per un incremento del budget definito annualmente tra ATS e Ente gestore di RSA accreditate e a contratto con il SSR e non modificano le tariffe a carico del F.S.R. attualmente vigenti”.

465 visite

Articoli correlati