Mercoledì, 12 maggio 2021 - ore 21.59

Destinare ai Comuni l’acconto del 10 per cento delle risorse Next Generation EU

Il Consiglio comunale ha approvato con voto favorevole di tutti i presenti - tranne astensione dei tre consiglieri del gruppo di Forza Italia

| Scritto da Redazione
Destinare ai Comuni l’acconto del 10 per cento delle risorse  Next Generation EU

Destinare ai Comuni l’acconto del 10 per cento delle risorse del Next Generation EU

Il Consiglio comunale ha approvato con voto favorevole di tutti i presenti - tranne astensione dei tre consiglieri del gruppo di Forza Italia - l'Ordine del giorno, che ha per oggetto

"Destinare ai Comuni l’acconto del 10 per cento delle risorse del Next Generation EU".

Premesso che Il compito storico a cui oggi sono chiamati i governanti europei è quello di costruire un’Unione Europea per le prossime generazioni.

Diversamente che in passato durante l’epidemia da Covid-19, è emersa la consapevolezza della fragilità comune e dell’urgenza di una svolta.

Questa presa di coscienza ha portato all’approvazione rapida di strumenti, quali il Next Generation EU, volti ad affrontare la crisi e a porre le fondamenta per la ripresa.. Le decisioni delle Istituzioni europee esprimono una nuova concreta volontà politica: rafforzare i tratti unitari e la solidarietà interna all’UE per rendere l’Europa finalmente protagonista sullo scenario globale. La prospettiva di un Rinascimento europeo è una sfida culturale, che impegna tutti i territori.

L’Italia si è fortemente impegnata per la svolta europea. Il nostro Paese si riconosce pienamente in un cammino di progressiva condivisione dei rischi per investimenti volti ad affrontare priorità comuni, a recuperare capacità produttiva, a migliorare le infrastrutture materiali e immateriali, ad affrontare la transizione energetica e digitale.

La sfida della crescita inclusiva riguarda tutta l’Europa, che deve trovare un nuovo ruolo nella competizione tecnologica e nella riorganizzazione delle catene del valore. Ma riguarda soprattutto l’Italia, dove le crisi precedenti hanno acuito le già significative disuguaglianze di genere, generazionali e territoriali, minando nel profondo le capacità di ripresa.

Per cogliere questa opportunità, in uno sforzo collettivo e urgente, è necessaria una svolta italiana, nella programmazione e nell’attuazione degli investimenti, che segni una discontinuità decisiva per lo sviluppo sostenibile, la digitalizzazione e l’innovazione, la riduzione dei divari e delle diseguaglianze.

In allegato l’intero documento

 

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

188 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online