Mercoledì, 26 febbraio 2020 - ore 07.53

Diego Sottili italo-basiliano incontra il sindaco di Torricella terra natia del suo bisnonno di Gian Carlo Storti

Diego Sottili, nato in Brasile nel 1987, ha incontro lo scorso 4 novembre 2016, il sindaco di Torricella del Pizzo Emanuel Sacchini comune che il suo bisnonno Leopoldo lasciò nel 1887 per raggiungere lo Stato di Rio Grande do Sul.

| Scritto da Redazione
Diego Sottili italo-basiliano  incontra il sindaco di Torricella terra natia del suo bisnonno di  Gian Carlo Storti Diego Sottili italo-basiliano  incontra il sindaco di Torricella terra natia del suo bisnonno di  Gian Carlo Storti Diego Sottili italo-basiliano  incontra il sindaco di Torricella terra natia del suo bisnonno di  Gian Carlo Storti Diego Sottili italo-basiliano  incontra il sindaco di Torricella terra natia del suo bisnonno di  Gian Carlo Storti

Un sogno , quello di Diego Sottili, messo a fuoco nel luglio del 2012 . E’  avvocato ed ha appena presentato la tesi a Barcellona per un master di Diritto Internazionale Sportivo.

La sua esistenza si è intrecciata  con quella di immigrati italiani e polacchi, porta anche il cognome Grzybowski. Il fascino delle radici cremonesi ed italiane  gli  è stato trasmesso dal nonno e dalla madre. Dopo aver imparato lo spagnolo ora sta studiando l’italiano e della sua terra di origine cremonese sa tutto. E’ sportivo della cremonese, conosce la storia della nostra Cremona e quella di Casalmaggiore , comune natio della bisnonna. Una storia comune di tanti cremonesi che alla fine dell’’800 hanno lasciato la loro patria per vivere meglio e forse sognando di  fare fortuna.

Il sindaco di Torricella del Pizzo  Emanuel Sacchini l’ha accolto con un grande abbraccio e con riconoscenti parole. Si erano conosciuti anche loro tramite facebook ed in questi anni hanno mantenuto intensi rapporti epistolari tramite il social.

Diego è voluto tornare a Cremona per rendere omaggio alla storia della sua famiglia e come mi ha detto ‘ desidera far conoscere Cremona nella sua Erechim. Nessuno della sua famiglia è mai tornato in Italia. Il suo rapporto con la terra di origine è forte e si sente orgoglioso di avere origini cremonesi ed italiane.

Parlando con il sindaco di Torricella del Pizzo ha scoperto che un tale Sottili è stato sindaco del comune e che  nella città di Veranopolis ( nello stesso Stato di Rio Grande do Sul) è presente una forte comunità di ‘ Torricellesi’ che si trasferirono in Brasile in diverse ondate. Il comune di Torricella aveva ben 2000 abitanti ed ora ne ha solo 700. Attorno all’anno 2003 una delegazione di abitanti di Torricella, guidata dal sindaco in carica, è andata appunto in delegazione in quella città a trovare parenti lontani.

L’incontro di Diego Sottili Grzybowski con il sindaco si è chiuso con un arrivederci. Sicuramente Diego Sottili vuole tornare nella sua Torricella ed aspetta il sindaco nella sua città brasiliana.

Insomma una bella giornata per tutti ed anche per me che ho conosciuto Diego tramite il sito e con il quale ho stabilito un grande rapporto di amicizia. Sono contento che abbia accettato l’invito di venire a Cremona e conoscere le sue terre di origine.

Noi italiani che spesso ci piangiamo addosso non abbiamo per nulla la percezione di come all’estero ci stimino ed amino l’Italia.

Gian Carlo Storti (welfare Cremona)

6 novembre 2016

(seguirà la pubblicazione di altre notizie) 

2009 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online