Venerdì, 28 gennaio 2022 - ore 17.00

Il premio Talent Prize 2014 aggiudicato da Andrea Savazzi,artista di Casalmaggiore (Cremona)

Andrea Savazzi esporrà la sua opera nella collettiva finale,prevista per il prossimo novembre alla Casa dell’Architettura a Roma.

| Scritto da Redazione
Il premio Talent Prize 2014 aggiudicato da Andrea Savazzi,artista di Casalmaggiore (Cremona)

Ad aggiudicarsi il Premio, Andrea Savazzi, quarantenne artista di Casalmaggiore in provincia di Cremona con l’opera “Mantua landscape”, olio su tela che rappresenta una veduta della raffineria IES di Mantova, chiusa e in attesa di bonifica.

 Grazie al Premio Speciale AXA in Italia Andrea Savazzi esporrà la sua opera nella collettiva finale, curata dagli studenti dello IED, prevista per il prossimo novembre alla Casa dell’Architettura a Roma.

Talent Prize 2014: anche quest’anno AXA conferma il suo impegno nella valorizzazione dell’arte e del talento e  premia l’opera dell’artista cremonese Andrea Savazzi.

Per il secondo anno consecutivo AXA in Italia, attraverso le compagnie AXA Assicurazioni, AXA MPS e AXA ART, ha partecipato al “Talent Prize”, premio internazionale dedicato ai giovani artisti realizzato con l’alto patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero degli Affari Esteri, dell’Assessorato alla Cultura, di Roma Capitale e dell’ Ambasciata di Francia in Italia, giunto ormai alla sua settima edizione.

Durante l’evento è stato infatti annunciato il vincitore del Premio Speciale AXA in Italia, creato nell’edizione 2013 per selezionare l’opera più significativa nel campo i della pittura, della fotografia, della scultura, dei video e delle installazioni avente come  oggetto il tema della protezione del futuro.

Ad aggiudicarsi il riconoscimento è stato Andrea Savazzi, artista quarantenne di Casalmaggiore (Cremona), con l’opera “Mantua landscape”, olio su tela, che rappresenta una veduta della raffineria IES di Mantova ormai chiusa e in attesa di essere bonificata. Una denuncia sociale di un luogo degradato e in disuso, resa animata dall’affascinante pittura cromatica dell’artista.

Il Premio rappresenta l’espressione della politica di tutela del talento, dell’arte e della cultura che da anni AXA persegue, nella convinzione che si tratti di beni preziosi, in quanto leve fondamentali per lo sviluppo economico, artistico e sociale di un paese e del suo futuro. Un impegno importante, nel quale AXA è attiva anche attraverso l’expertise di AXA ART, unica Compagnia che da oltre 40 anni si dedica esclusivamente alla protezione di opere d’arte, i cui esperti si sono tra l’altro occupati della pre-selezione delle opere candidate all’aggiudicazione del Premio Speciale.

“Per il secondo anno sosteniamo il Talent Prize perché crediamo in un impegno di lungo periodo in favore dell’arte e del talento - ha dichiarato Isabella Falautano, Chief Corporate Responsability Officer del Gruppo AXA in Italia. Siamo particolarmente orgogliosi di questo premio speciale AXA sulla protezione del futuro. L’opera di Andrea Savazzi esprime un messaggio netto su un tema a noi molto caro: l’ambiente e la sua tutela, non a caso uno dei pilastri della nostra strategia di responsabilità di impresa. Con una storia di sostenibilità che stiamo raccontando con la nuova sede di Milano, una dei pochi edifici con la certificazione Leed Gold, con la promozione del dibattito pubblico sugli impatti dei cambiamenti climatici a livello globale e locale, con il sostegno alla ricerca sui rischi ambientali tramite l’AXA Research Fund”.

Grazie al Premio Speciale AXA in Italia Andrea Savazzi esporrà la sua opera nella collettiva finale, curata dagli studenti dello IED, prevista per il prossimo novembre alla Casa dell’Architettura di Roma.

1797 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria