Mercoledì, 21 novembre 2018 - ore 02.21

L’ECOLIBRI ‘Cremona e la Grande Guerra sulla stampa locale 1914- 1918’ di Giuseppe Azzoni

Si tratta di una ricerca di Giuseppe Azzoni preceduta da una ampia prefazione di Giancarlo Corada.

| Scritto da Redazione
L’ECOLIBRI ‘Cremona e la Grande Guerra  sulla stampa locale 1914- 1918’  di Giuseppe Azzoni

L’ECOLIBRI ‘Cremona e la Grande Guerra  sulla stampa locale 1914- 1918’  di Giuseppe Azzoni

Si tratta di una ricerca di Giuseppe Azzoni preceduta da una ampia prefazione di Giancarlo Corada.

 E' stato in questi giorni pubblicato dall'ANPI il libro “Cremona e la Grande guerra sulla stampa locale 1914- 1918”. Si tratta di una ricerca di Giuseppe Azzoni preceduta da una ampia prefazione di Giancarlo Corada. E' una ricognizione di come la nostra provincia visse quegli anni attraverso gli articoli dei due quotidiani (“La Provincia” e “L'Azione”) e dei due settimanali (“L'Eco del popolo” e “La Squilla”) che si pubblicavano allora nella nostra provincia. Viene così raccontata la vita della nostra gente in quei momenti: gli uomini chiamati alle armi e le donne che li sostituiscono, le requisizioni ed i razionamenti, fatiche, miserie, drammi dei nostri progenitori. E lo scontro senza tregua tra neutralisti ed interventisti ben rappresentati dai giornali e da personalità cremonesi di livello nazionale quali Leonida Bissolati ed Ettore Sacchi, ministri all'epoca, Costantino Lazzari segretario nazionale del PSI, Guido Miglioli deputato cattolico e capo delle leghe bianche. Nonchè un Roberto Farinacci allora giovane protagonista del gruppo de “La Squilla”. Nel libro si rivivono mese per mese dalle pagine di quei giornali fatti, situazioni, personaggi, echi dal fronte, sentenze del tribunale di guerra, lutti ed esaltazioni di quegli anni. E tante oggettive premonizioni di quello che verrà in seguito.

uito.

162 visite

Articoli correlati