Venerdì, 14 dicembre 2018 - ore 08.11

Firma la petizione: Patto per i Beni Comuni per chiudere l'inceneritore di Cremona

Di fronte alle troppe incertezze sulla futura chiusura dell'inceneritore di San Rocco sottoscrivi il Patto

Di fronte alle troppe incertezze sulla futura chiusura dell'inceneritore di San Rocco, malgrado sia stato inserito tra i 4 impianti in Lombardia da poter spegnere nel brevissimo periodo;

dopo il fallimento del tavolo di Lavoro presso il Comune di Cremona che ha visto stracciata persino la mediazione di programmarne la chiusura entro 3 anni;

preso atto che si è voluto rinviare la scelta ricorrendo allo strumento del Protocollo d'intesa tra Regione Lombardia, Provincia e Comune di Cremona che prevede un Gruppo di lavoro interistituzionale  a supporto tecnico di una futura decisione politica che spetterà comunque agli Enti locali cremonesi;

considerando i rifiuti come risorsa e l' innovazione sociale, ambientale ed  economica della raccolta differenziata porta a porta , del Riciclo e del Riuso dei materiali come parte della cultura e delle buone pratiche dei Beni Comuni;

sottoscriviamo l'impegno

a perseguire l'obiettivo della chiusura dell'inceneritore di Cremona  senza incertezze e senza prestarci a manovre “truccate” da chiunque provengano;

a contribuire a definirne tempi e modalità di spegnimento, puntando da subito sulla  scelta, progettazione e realizzazione delle alternative che sono  la Fabbrica dei materiali e, in particolare, il Trattamento Meccanico Biologico;

a sostenere la raccolta differenziata porta a porta in ogni parte della città, fino ad arrivare a garantire ad ogni cittadino un trattamento più giusto attraverso l'adozione della tariffa puntuale;

a proporre agli attuali candidati e ai futuri amministratori di Cremona di utilizzare il Protocollo d'intesa con La Regione ricorrendo a competenze scientifiche, tecniche ed economiche orientate alle soluzioni tecnologiche più innovative e sostenibili e non al revamping dell'inceneritore;

a risolvere la questione dei rifiuti speciali dentro un quadro regionale di  collaborazioni e di uso razionale degli impianti.

Associazioni di Cremona che promuovono il Patto : Giovanna Perrotta, Legambiente; Bruno Tagliati, Acli; Benito Fiori, AmbienteScienze; Matteo Salti, Partecipolis; Laura Rossi, Filiera Corta Solidale; Carla Bellani, Sì rinnovabili No nucleare; Marco Pezzoni, CreaFuturo

Cremona 16 maggio 2014

Firme raccolte finora: 110

Firma ora la petizione!

Compila tutti i campi per firmare la petizione.
Il tuo indirizzo email non verrà mostrato
.
(max 300 caratteri)
Nome e Cognome CAP Data Commenti

Altre petizioni

L’appello ‘Mai più fascismi’

Una petizione unitaria sottoscritta da tutti i partiti della sinistra e del centrosinistra e da decine di associazioni popolari’. La raccolta delle firme continuerà nelle prossime settimane sia nelle sedi delle associazioni aderenti che nelle piazze di tutte le città.

FIRMA L'APELLO BASTA CON QUESTO GIOCO ALLA GUERRA

L'appello congiunto Anpi, Arci, Cgil, Cisl, Uil, Acli nazionali. Il testo firmato da Smuraglia, Chiavacci, Camusso, Furlan, Barbagallo, Rossini. "Cittadine e cittadini si mobilitino per diffondere il più possibile voci e iniziative di pace"

Il Torrione di Cremona va restaurato Firma qui la petizione al Sindaco

Chiediamo al comune di Cremona che si attivi per la valorizzazione e il restauro conservativo del Torrione di via Ghinaglia, attraverso l'apporto di energie pubbliche e private, enti ed associazioni. Inoltre chiediamo che sia valorizzato da un progetto di divulgazione culturale presso le scuole elementari cittadine.