Lunedì, 19 aprile 2021 - ore 05.31

PRECIPITA IN UNA SCARPATA: MUORE 55ENNE

A Camerata Cornello

| Scritto da Redazione
PRECIPITA IN UNA SCARPATA: MUORE 55ENNE PRECIPITA IN UNA SCARPATA: MUORE 55ENNE PRECIPITA IN UNA SCARPATA: MUORE 55ENNE PRECIPITA IN UNA SCARPATA: MUORE 55ENNE

Era uscito da lavoro alla fabbrica 'San Pellegrino' alle 20 e sarebbe dovuto rientrare a casa per le 23, ma la sua auto è stata ritrovata domenica mattina in fondo a una scarpata, nel Brembo, al confine tra Camerata Cornello e San Giovanni Bianco(BG).

È morto così Giuseppe Belotti, 55 anni, di Camerata Cornello.

La sua auto, una Volkswagen Golf, è stata individuata da un passante che si trovava sulla provinciale 29bis che, dalla ex statale 470, porta all’abitato di Camerata.

All’interno, senza vita, c’era il corpo di Giuseppe Belotti, probabilmente morto sul colpo.

 

L’uomo che ha allertato i soccorsi nel passare sulla strada, ha notato che il muro che delimita la carreggiata a valle era stato abbattuto.

Incuriosito, si è sporto per verificare se potesse esserci qualcosa e ha scorto l’auto in fondo alla scarpata, capovolta, con le gomme all’aria nelle acque del Brembo. Il passante ha quindi poi chiamato il 112, che ha allertato la Soreu alpina.

Sono stati attivati i mezzi e gli equipaggi del 118 e la centrale dei vigili del fuoco di Bergamo.

Sul posto è arrivata un’automedica dall’ospedale di San Giovanni Bianco, un’ambulanza della Croce rossa da San Pellegrino, e i vigili del fuoco, arrivati dal distaccamento di Zogno coadiuvati da un’equipaggio del nucleo speleo-alpino-fluviale e di soccorso acquatico, e una gru per il recupero del mezzo.

Sul posto anche i Carabinieri.

Secondo una prima ricostruzione pare che l’uomo, a bordo della sua Golf, stesse viaggiando in direzione di casa quando, all’altezza della curva sulla strada che conduce a Camerata, abbia perso il controllo del mezzo, abbattendo il muro di contenimento e finendo nella scarpata sottostante. Il mezzo ha fatto un volo di almeno 15 metri ed è atterrato, capovolgendosi, nel Brembo.

 

Il livello dell’acqua era per fortuna basso e l’uomo è stato trovato all’interno dell’abitacolo.

L’airbag era scoppiato, ma non è servito a salvare Belotti. Non è escluso nemmeno che all’origine stessa dell’incidente ci possa essere un malore dell’uomo.

Una volta constatato il decesso, i vigili del fuoco hanno poi provveduto a recuperare la salma, affidandola a un'impresa funebre.

L'’auto è stata recuperata con la gru dei vigili del fuoco e consegnata al carro attrezzi a disposizione dell'autorità giudiziaria per le indagini e altri rilevamenti.

I carabinieri hanno ottenuto il nullaosta per la rimozione della salma, e dell'auto che è stata però posta sotto sequestro.

La strada provinciale 29 bis è rimasta chiusa al traffico per due ore.

Giuseppe Belotti, 55 anni, operaio alla Sanpellegrino, sabato alle 20 era uscito di casa, dove abitava con la moglie e il figlio. Alle 23 la moglie, preoccupata, ha fatto un giro di chiamate per verificare dove potesse trovarsi il marito, senza successo. Poi la tragica scoperta.

I funerali saranno celebrati martedì 2 marzo nella chiesa parrocchiale di San Giovanni Bianco. 

 

#zonacheck

305 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria