Lunedì, 19 agosto 2019 - ore 22.16

Tagli in Sanità: meno assistenza e lunghe liste di attesa

| Scritto da Redazione
Tagli in Sanità: meno assistenza e lunghe liste di attesa

Ospedale di Cremona e di Crema.  ALLONI (PD): "I TAGLI IMPOSTI ALLA SANITA' SI CONCRETIZZERANNO IN MENO ASSISTENZA E PIU' LUNGHE LISTE D'ATTESA"
Per l'Ospedale di Cremona le ricadute derivanti dall'aggiornamento delle Regole di sistema 2011 che la Giunta ha effettuato a fine luglio non sono indolori. Precisamente si prevedono un taglio dell'1% sul budget dei ricoveri che concretamente significa -740mila euro e un taglio del 4% sui rimborsi di diagnostica e ambulatoriale (che in teoria dovrebbero essere coperti dal nuovo ticket) ossia circa 1 milione 120mila euro. Gli stessi tagli riguarderanno anche l'Ospedale Maggiore di Crema.

"Senza voler fare degli allarmismi ma per essere concreti un taglio da quasi 2 milioni di euro spalmato tra decurtazione al budget per i ricoveri e decurtazione alla diagnostica non può che provocare nell'immediato un allungamento delle liste d'attesa per gli esami e per i ricoveri - dice il consigliere del Pd Agostino Alloni - In aggiunta a questi 2 tagli lineari la Regione mette un tetto anche alla somministrazione da parte degli ospedali dei  farmaci ad alta complessità, quelli cioè che che si usano per patologie gravi come i chemioterapici ad esempio e per alcune terapie come la dialisi e la radioterapia. Difficile dunque ipotizzare, come sostiene il direttore generale dell'AO che le prestazioni rimarranno le stesse e sarà sufficiente ridurre un po' i costi sul materiale sanitario".

Milano, 20 ottobre 2011

1181 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria