Giovedì, 24 settembre 2020 - ore 22.58

AccaddeOggi Genova, 24 gennaio 1979 GUIDO ROSSA assassinato dalle Brigate Rosse Le parole di Sandro Pertini

Genova, 24 gennaio 1979, muore Guido Rossa, operaio e sindacalista, assassinato dal gruppo terroristico delle Brigate Rosse. Al funerale, cui partecipano 250.000 persone, presenzia il Presidente della Repubblica Sandro Pertini in un’atmosfera tesissima.

| Scritto da Redazione
AccaddeOggi Genova, 24 gennaio 1979 GUIDO ROSSA assassinato dalle Brigate Rosse Le parole di  Sandro Pertini

Dopo la cerimonia Pertini chiede di incontrare i “camalli” (gli scaricatori del porto di Genova). Racconta Antonio Ghirelli, all’epoca portavoce del Quirinale, che il Presidente era stato avvisato che in quell’ambiente c’era chi simpatizzava con le BR, ma che Pertini rispose che “proprio per quello li voleva incontrare”.

Il Presidente entrò in un grande garage pieno di gente, “saltò letteralmente sulla pedana” e con voce ferma disse: “Non vi parla il Presidente della Repubblica, vi parla il compagno Pertini.

Io le Brigate Rosse le ho conosciute: hanno combattuto con me contro i fascisti, non contro i democratici. Vergogna!”.

Ci fu un momento di silenzio, poi un lungo applauso.

Lo spirito di Pertini è sempre con noi e sempre diciamo che noi siamo per la democrazia partecipata, la lotta armata non ci appartiene.

Il ricordo di Guido Rossa e del suo coraggio di denunciare un infiltrato della Brigate Rosse in fabbrica ci sia sempre da esempio nella nostra azione politica.

Fonte : Pasquale Maidecchi (FB) 

4392 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online