Lunedì, 27 giugno 2022 - ore 10.52

ASST Cremona e ATS Val Padana GIORNATA MONDIALE SENZA TABACCO

DAL 23 MAGGIO E PER TUTTO GIUGNO UNA SERIE DI INIZIATIVE PER SENSIBILIZZARE LA CITTADINANZA SUL TEMA

| Scritto da Redazione
ASST Cremona e ATS Val Padana GIORNATA MONDIALE SENZA TABACCO

ASST Cremona e ATS Val Padana GIORNATA MONDIALE SENZA TABACCO

DAL 23 MAGGIO E PER TUTTO GIUGNO UNA SERIE DI INIZIATIVE PER SENSIBILIZZARE LA CITTADINANZA SUL TEMA

 Il consumo di tabacco (tabagismo) rappresenta uno dei più grandi problemi di sanità pubblica a livello mondiale ed è uno dei maggiori fattori di rischio nello sviluppo di patologie neoplastiche, cardiovascolari e respiratorie.

Secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) il fumo di tabacco rappresenta la seconda causa di morte nel mondo, ma è anche la più evitabile.

 In occasione della Giornata Mondiale Senza Tabacco, che si celebra ogni anno il 31 maggio, l'ASST di Cremona in collaborazione con ATS Val Padana propone una serie di iniziative volte a far conoscere ai cittadini i vantaggi dello smettere di fumare. Finalmente quest’anno anche in presenza.

 IL PROGRAMMA

 MAMME LIBERE DAL FUMO

DAL 23 AL 31 MAGGIO 2022, DALLE 9 ALLE 13

INCONTRI DI SENSIBILIZZAZIONE PER GRAVIDE

E PUERPERE SUI VANTAGGI DELLO SMETTERE DI FUMARE

Presso il Consultorio di Cremona (Via San Sebastiano, 14) e il Consultorio di Casalmaggiore (Piazza Garibaldi, 3)

 LIBERI DAL FUMO

26 MAGGIO 2022, DALLE 14 ALLE 16

INCONTRO DI SENSIBILIZZAZIONE

RIVOLTO A DETENUTI E OPERATORI

Presso il Teatro della Casa Circondariale di Cremona (Via Palosca 2 - Cremona)

 SENSIBILIZZAZIONE E BENESSERE

30 MAGGIO 2022, DALLE 10 ALLE 11.30

INCONTRO APERTO ALLA CITTADINANZA

Presso Casa di Nostra Signora (Via E. Sacchi 15 - Cremona)

 RIDI CHE TI PASSA (LA VOGLIA DI FUMARE)!

31 MAGGIO 2022, DALLE 9 ALLE 13

MISURAZIONE MONOSSIDO DI CARBONIO NEI POLMONI

E INFORMAZIONI PER SMETTERE DI FUMARE

Presso l’ingresso Ospedale di Cremona (Largo Priori 1 - Cremona)

In collaborazione con l’Associazione VIP - Dal naso al cuore

 SMETTERE DI FUMARE, SI PUÒ FARE

31 MAGGIO 2022, ORE 20.30

STEFANIA BARBAGLIO (EDUCATORE PROFESSIONALE SERVIZIO DIPENDENZE, ASST CREMONA) OSPITE DI “VIVERE IN SALUTE” SUL CANALE 19 - CREMONA1

 BE SMART, DON’T START

31 MAGGIO 2022

INCONTRO ONLINE RIVOLTO ALLE SCUOLE

SECONDARIE DI SECONDO GRADO

DELLA PROVINCIA DI CREMONA

Organizzato da ATS Val Padana in collaborazione con

ASST di Cremona, ASST di Crema, LILT e UST Cremona

 CORSO PER SMETTERE DI FUMARE

DALL’8 AL 29 GIUGNO 2022, DALLE 12.30 ALLE 14

GRUPPO DI AUTO-MUTUO-AIUTO RIVOLTO AI CITTADINI. IL CALENDARIO PREVEDE 8 INCONTRI

Presso il Servizio Dipendenze dell’ASST di Cremona (Via Postumia 23/G Cremona)

 Per informazioni e iscrizioni: tel. 0372 408687, lunedì-venerdì dalle 9 alle 15

 METTI IN PAUSA IL FUMO

GIUGNO 2022

INCONTRI DI SENSIBILIZZAZIONE RIVOLTI AI DIPENDENTI DELL’ACCIAIERIA ARVEDI

Presso Acciaieria Arvedi (Via Acquaviva 18 - Spinadesco)

 Approfondimento

IL TABACCO: UNA MINACCIA PER L’UOMO E PER L’AMBIENTE

Perché è così importante smettere di fumare, per noi e per il pianeta

 L’IMPATTO SULL’AMBIENTE

Con un’emissione annua di gas serra equivalente a 84 megatoni di anidride carbonica, l'industria del tabacco contribuisce al cambiamento climatico e riduce la resilienza climatica, sprecando risorse e danneggiando gli ecosistemi.

Ogni anno vengono distrutti circa 3,5 milioni di ettari di terreno per la coltivazione del tabacco contribuendo così alla deforestazione, soprattutto nei paesi in via di sviluppo.

La riduzione del consumo di tabacco deve essere identificata come una leva fondamentale per il raggiungimento di tutti gli obiettivi di sviluppo sostenibile, non solo quelli direttamente correlati alla salute.

 LE CONSEGUENZE SULLA NOSTRA SALUTE

Il fumo non è responsabile solo del tumore del polmone, ma rappresenta anche il principale fattore di rischio per le malattie respiratorie non neoplastiche, fra cui la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) ed è uno dei più importanti fattori di rischio cardiovascolare: un fumatore ha un rischio di mortalità, a causa di una coronaropatia, superiore da 3 a 5 volte rispetto a un non fumatore. In generale, va considerato che la qualità di vita del fumatore è seriamente compromessa, a causa della maggiore frequenza di patologie respiratorie (tosse, catarro, bronchiti ricorrenti, asma ecc.) e cardiache (ipertensione, ictus, infarto ecc.) che possono limitare le attività della vita quotidiana.

 SMETTERE DI FUMARE SI PUÒ: I BENEFICI

  1. Chi smette vive più a lungo

Dopo 1 anno dalla cessazione, il rischio di infarto cardiaco si riduce del 50%. Dopo 10 anni, il rischio di sviluppare un tumore al polmone tornerà ad essere come quello di chi non ha mai fumato.

  1.  Chi smette ha un colesterolo migliore

Il fumo di sigaretta riduce il colesterolo HDL “buono” ed aumenta quello LDL “cattivo”, favorendo lo sviluppo dell’aterosclerosi.

  1. Chi smette si amala di meno

Il fumo di sigaretta danneggia le vie respiratorie, favorendo la comparsa di tosse ed infezioni.

  1. Chi smette vive meglio

Il fumo di sigaretta interferisce con il senso del gusto e dell’olfatto. Inoltre, rovina i denti e favorisce l’invecchiamento della pelle.

 In allegato:

fotografia dell'equipe del Servizio Dipendenze e dei Consultori

 

223 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online