Giovedì, 19 maggio 2022 - ore 04.36

ASST CREMONA LA PANDEMIA È PROTAGONISTA

MALATTIE EMORRAGICHE E TROMBOTICHE: L’ESPERIENZA SANITARIA DURANTE

| Scritto da Redazione
ASST CREMONA LA PANDEMIA È PROTAGONISTA ASST CREMONA LA PANDEMIA È PROTAGONISTA

ASST CREMONA LA PANDEMIA È PROTAGONISTA DI UN CONVEGNO NAZIONALE

MALATTIE EMORRAGICHE E TROMBOTICHE: L’ESPERIENZA SANITARIA DURANTE

L’Ospedale di Cremona ha ospitato relatori italiani di fama internazionale

per presentare le ultime novità diagnostico-terapeutiche e strategie gestionali

Venerdì 4 marzo presso l’aula magna dell’Ospedale di Cremona si è tenuto il convegno “Malattie Emorragiche e trombotiche: l’esperienza sanitaria nei due anni di pandemia Covid-19”. Alla giornata di studio, suddivisa in quattro sessioni, hanno preso parte oltre venti relatori di alto profilo provenienti da tutta Italia, che hanno offerto il proprio contributo accademico e professionale.

Alla luce di ciò che è emerso durante la pandemia, abbiamo rilevato nuove evidenze relativa all’attività di gestione dei pazienti con malattie emorragiche e trombotiche», riassume Sophie Testa, direttore Laboratorio analisi, Centro emostasi e trombosi e responsabile scientifico del convegno. «In particolare, ci siamo concentrati sulle terapie da utilizzare in fase di ospedalizzazione e sulle problematiche cliniche e gestionali relative a queste patologie, riscontrate in ambito ospedaliero sia territoriale».

Dopo aver delineato il contesto sanitario relativo al periodo pandemico, è stata trattata la gestione delle malattie emorragiche congenite o acquisite, trattando aspetti relativi alle microangiopatie trombotiche e alle problematiche correlate al tromboembolismo venoso e alla gestione dei pazienti in terapia anticoagulante. «Parliamo del due per cento della popolazione - aggiunge - solo sul nostro territorio sono circa 6mila i pazienti in terapia anticoagulante, cui anche durante la fase acuta della pandemia abbiamo cercato di garantire continuità farmacologica e assistenziale».

Da oltre vent’anni, il convegno di Cremona costituisce un appuntamento fisso per medici e professionisti sanitari che operano all’interno delle strutture ospedaliere territoriali e nazionali. L’edizione odierna ha consentito di presentare le ultime novità scientifiche nel campo delle strategie diagnostico-terapeutiche e gestionali, riconfermando il ruolo di rilevanza del presidio sanitario cremonese, in grado di coniugare ricerca, esperienza e formazione in risposta alle esigenze sanitarie e dei pazienti. «Anche se con posti limitati – conclude Testa – tornare a vivere questo appuntamento in presenza dopo due anni di sospensione è un segno di ripresa importante».

1° foto La dott.ssa Testa introduce il convegno 

2° foto Convegno testa - aula magna ospedale 

 

 

464 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online