Domenica, 26 giugno 2022 - ore 07.35

Brescia La nuova Carta Identità Elettronica Come fare per averla

L’articolo 10 – terzo comma – del decreto legge n. 78/2015 recante “Disposizioni urgenti in materia di enti territoriali” ha introdotto la nuova carta di identità elettronica (Cie) e ha contemporaneamente stabilito la fine del lungo periodo di sperimentazione del servizio di rilascio della precedente carta di identità elettronica iniziato nel corso del 2003 attraverso la collaborazione di 153 Comuni italiani, tra i quali Brescia.

| Scritto da Redazione
Brescia La nuova Carta Identità Elettronica Come fare per averla

La nuova carta di identità elettronica, che sostituirà la carta di identità cartacea e l’attuale Cie, è realizzata con le tecniche tipiche della produzione di carte-valori, presenta un elevato grado di sicurezza e ha la duplice funzione di documento di identificazione del cittadino nonché di documento di viaggio valido in tutti i paesi appartenenti all’Unione Europea e in quelli con cui lo Stato italiano ha firmato specifici accordi.

Con decreto del Ministero dell’Interno del 23 dicembre 2015, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 30 dicembre 2015, sono state definite le caratteristiche tecniche, le modalità di produzione, emissione, rilascio della nuova Cie così riassumibili.

1) PRENOTAZIONE E RICHIESTA Il cittadino che richiede la Cie (in caso di primo rilascio, di precedente carta scaduta oppure rubata, smarrita o deteriorata) deve effettuare la prenotazione sull’apposito portale web del Ministero dell’Interno (“Carta di identità elettronica – Agenda on line”) e poi recarsi all’Anagrafe. L’Ufficiale d’Anagrafe acquisisce i suoi dati biometrici (impronte digitali e fotografie), la firma autografa, l’eventuale manifestazione di volontà in ordine alla donazione di organi e tessuti e controlla che non vi siano condizioni ostative al rilascio di un documento valido per l’espatrio. Al termine di queste operazioni, l’Ufficiale d’Anagrafe invia immediatamente via web la richiesta di produzione della Cie al Ministero dell’Interno e rilascia al cittadino una ricevuta che comprende la prima parte di un codice Pin/Puk che permetterà di utilizzare la Cie e usufruire di tutti i servizi della pubblica amministrazione che richiedono l’autenticazione in rete. In questa fase il cittadino dichiara inoltre all’Ufficiale d’Anagrafe un proprio indirizzo per il successivo recapito della Cie oppure per essere contattato anche al fine di ricevere comunicazioni inerenti lo stato di avanzamento della procedura di rilascio (che sarà sempre comunque verificabile sul portale web del Ministero dell’Interno). È possibile richiedere che la consegna della Cie avvenga direttamente presso l’Anagrafe del proprio Comune di residenza.

2) CONSEGNA A DOMICILIO L’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato Spa (Ipzs), entro sei giorni lavorativi dalla richiesta effettuata in Anagrafe, consegna, all’indirizzo dichiarato dal cittadino, un plico contenente la nuova Cie e la seconda parte del codice Pin/Puk. Poste italiane Spa (o un altro soggetto eventualmente incaricato da Ipzs) effettuerà tre tentativi di consegna all’indirizzo dichiarato dal cittadino e, in caso di impossibilità di recapito, depositerà presso i propri uffici il plico per 60 giorni dandone avviso al cittadino. Nel caso in cui non si provveda al ritiro del plico la Cie verrà restituita all’Ipzs che procederà all’annullamento della carta e ne darà notizia all’Anagrafe. In base a ciò, considerati i tempi di prenotazione e di consegna della nuova Cie, emerge la necessità che i cittadini richiedano in anticipo l’emissione del nuovo documento elettronico dato che non sarà più possibile il rilascio “a vista” né della “vecchia” Cie né della carta di identità cartacea.A tale proposito si rammenta che la carta di identità può essere rinnovata a partire dal 180° giorno antecedente la scadenza.  

3) POSTAZIONI INFORMATICHE ASSEGNATE AL COMUNE DI BRESCIA Il Decreto del Ministero dell’Interno del 23 dicembre 2015 prevede anche che tutte le postazioni informatiche necessarie per l’espletamento della nuova procedura di richiesta della Cie verranno fornite gratuitamente ai Comuni dal Ministero dell’Interno. Al Comune di Brescia il Ministero ha inizialmente assegnato 7 postazioni che saranno successivamente implementate sulla base delle risorse finanziarie disponibili. Le postazioni saranno ubicate presso la sede centrale del Settore Servizi Demografici (Palazzo Broletto) e presso le Anagrafi Decentrate

4) COSTO DELLA NUOVA CARTA DI IDENTITÀ ELETTRONICA La nuova Cie avrà un costo complessivo di 22,21 euro così determinato:

•16,79 euro quale corrispettivo da versare allo Stato per il ristoro delle spese di gestione sostenute, comprese quelle relative alla consegna del documento all’indirizzo indicato dal cittadino al momento della richiesta di emissione della Cie;

•5,16 euro quale diritto fisso per il rilascio della carta di identità;

•0,26 euro per diritti di segreteria.

5) ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO La consegna delle 7 nuove postazioni informatiche da parte del Ministero dell’Interno è calendarizzata per la settimana compresa tra il 19 e il 23 settembre.Successivamente verranno effettuati i test necessari per verificare il funzionamento del nuovo sistema. Conseguentemente la procedura di rilascio della nuova Cie andrà a regime nella prima settimana del mese di ottobre. Da tale momento, come già precisato, non sarà più possibile il rilascio “a vista” della “vecchia” Cie o della carta di identità cartacea.

6) FASE TRANSITORIA Durante la fase transitoria che precede l’attivazione del servizio di rilascio della nuova Cie, continueranno a essere emesse “a vista” le carte di identità cartacee e la “vecchia” Cie. Tuttavia gli appuntamenti per quest’ultima, che erano stati messi a disposizione fino alla data del 28 settembre, risultano già esauriti in quanto, a causa dei reiterati problemi di collegamento informatico con il Ministero dell’Interno non imputabili al Comune di Brescia, risulta attualmente funzionante una sola macchina per l’emissione della “vecchia” Cie (Anagrafe Ovest). Gli appuntamenti per la richiesta di emissione della nuova Cie verranno resi disponibili con l’entrata in funzione delle 7 postazioni informatiche assegnate al Comune di Brescia. Nel frattempo, come già precisato, sarà comunque possibile richiedere il rilascio “a vista” della tradizionale carta di identità cartacea.

Si allegano alcune slide messe a disposizione dal Ministero dell’Interno sul proprio sito istituzionale.       

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

3466 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online