Domenica, 14 luglio 2024 - ore 20.02

Caffè Filosofico incontro del 13 febbraio h 21 Caffè Gallery Crema

| Scritto da Redazione
Caffè Filosofico incontro del 13 febbraio h 21 Caffè Gallery Crema

La scienza ci informa realmente su come è fatto il mondo? Quali sono i metodi che la scienza segue per stabilire la realtà degli oggetti che studia? Sono questioni non nuove nella filosofia della scienza e senz’altro presenti quando si cerca di affrontare temi di fisica contemporanea, in particolare nell’ambito dello studio del nostro Universo e della materia di cui esso è costituito. Pur essendo ancora tutto sotto indagine, da più parti si invoca infatti l’esistenza di una nuova materia, non osservabile direttamente, la materia oscura. L’analisi delle prove che il mondo scientifico ritiene di avere riguardo l’esistenza della materia oscura e delle principali vie seguite per cercare di capire di cosa sia fatta, mostra come ci si possa affidare ad un buon grado di realismo sulla sua esistenza, non un realismo ingenuo, ma piuttosto una via intermedia tra quello che è lo stretto realismo e l’antirealismo. Ed è proprio questo il motivo per cui tanta ricerca oggi è incentrata sulla dark matter e tante risorse, economiche e umane, sono dedicate al suo studio.

Camilla Cervi, dal 1990 docente di matematica e fisica presso il Liceo Scientifico dell’istituto Racchetti da Vinci. Presidente Associazione divulgativa Ipazia. Laurea in fisica presso l’Università Statale di Milano. Laurea triennale e laurea magistrale in filosofia presso l’Università di Pavia. Tra i percorsi formativi (per docenti) più importanti le tre scuole ITP al CERN di Ginevra, PID (INFN) Padova, Robotics ESA.

388 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria