Mercoledì, 24 luglio 2019 - ore 08.20

Como - Mille Occhi sulle città

Sono trascorsi due anni dalla stipula del protocollo 'Mille occhi sulle città' sottoscritto tra il Sig. Prefetto della Città di Como, i Sindaci di Como, Erba, Cantù e Mariano Comense e gli Istituti di Vigilanza Sicuritalia, La Vedetta 2 e La Vedetta Lombarda.

| Scritto da Redazione
Como - Mille Occhi sulle città

Il Progetto prevede la collaborazione informativa tra gli Istituti, le Polizie Locali dei Comuni firmatari, la Questura ed il Comando Provinciale dei Carabinieri in una comune sinergia garantendo un canale privilegiato di segnalazione dei reati e, tramite l’integrazione tra le Forze dell'ordine partecipanti, una maggiore sicurezza nelle aree urbane interessate. L'obiettivo principale è quello di razionalizzare le forze in campo e di evitare le sovrapposizioni favorendo lo scambio di informazioni tra i diversi operatori. Obiettivo del protocollo è, quindi, l’implementazione dell'efficacia dei servizi di controllo del territorio, sviluppando un sistema di sicurezza che integri le iniziative pubbliche e private nella cornice della sussidiarietà e della complementarietà. È prevista, in particolare, la valorizzazione dei compiti di osservazione delle guardie particolari giurate nell'ambito di una sinergia informativa che, pur escludendo l'esercizio di pubbliche funzioni, garantisca moduli collaborativi tra gli Istituti di vigilanza privata e le forze di polizia e le polizie municipali, per garantire una più efficace "attenzione" al territorio. Ciò con un duplice intento quello di prevenire il compimento di quei reati che suscitano percezione di insicurezza nella popolazione e turbative all'ordine pubblico - considerato che la sicurezza dei cittadini è un bene prioritario per la collettività, alla cui salvaguardia deve concorrere l'azione sia delle Istituzioni che dei privati – e quello di impedire il progressivo intensificarsi del degrado urbano evidenziando episodi quali writer o vandali, discariche abusive, occupazione di edifici abbandonati etc. Le modifiche e gli aggiornamenti delle procedure e delle tecnologie funzionali atte alla collaborazione informativa tra le centrali operative degli istituti di vigilanza e quelle delle forze dell'ordine e delle polizie municipali impongono la necessità di una progressiva standardizzazione. A questo scopo è stato organizzato un nuovo ciclo di giornate formative che permetteranno agli operatori coinvolti di saper gestire le varie casistiche ed attuare le procedure collaborative stabilite dal progetto. Il primo modulo, a cui parteciperanno un centinaio di operatori, si terrà lunedì 18 aprile presso l’Hotel Cruise di Montano Lucino ed interverrà S.E. il Prefetto di Como. Gli incontri successivi che si terranno con cadenza mensile, toccheranno argomenti prettamente operativi e saranno illustrati da qualificati relatori appartenenti alla Polizia di Stato, all’Arma dei Carabinieri e alle Polizie Locali (firmatarie del protocollo). Oltre all’occasione di approfondimento delle tematiche in questione, l’iniziativa è in linea con la necessità di consolidare ed intensificare il rapporto di collaborazione sinora instaurato tra le Forze di Polizia Stati e locali e gli istituti di vigilanza privata in ordine ai compiti di osservazione, raccolta e trasmissione di informazioni di particolare utilità, ai fini dello sviluppo di un sistema di sicurezza sempre più efficace.

655 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online