Venerdì, 30 luglio 2021 - ore 03.22

CREMA - DOMANI APRE AL PUBBLICO LA ''LIBRERIA CREMASCA'' DI BRIOSCHI

OGGI L'INAUGURAZIONE CON ISTITUZIONI E STAMPA

| Scritto da Redazione
CREMA - DOMANI APRE AL PUBBLICO LA ''LIBRERIA CREMASCA'' DI BRIOSCHI CREMA - DOMANI APRE AL PUBBLICO LA ''LIBRERIA CREMASCA'' DI BRIOSCHI CREMA - DOMANI APRE AL PUBBLICO LA ''LIBRERIA CREMASCA'' DI BRIOSCHI CREMA - DOMANI APRE AL PUBBLICO LA ''LIBRERIA CREMASCA'' DI BRIOSCHI
Aprirà domani, sabato 5 dicembre, a Crema(CR) la prima libreria-bar della città targata Francesco Brioschi, editore milanese.
Lo stile sarà tipo quella del megastore di Milano della Mondadori in piazza Duomo, ma non sarà in Duomo a Crema ma dietro,
in via Matteotti, zona piazza Aldo Moro, comunque in pieno centro storico
(alle 4 vie a destra se venite dal Duomo, a sinistra se da piazza Garibaldi).
Sarà una libreria-bar su tre piani, progettata dall’architetto Aschedamini.
La parte culturale è seguita da Matteo Facchi, mentre la zona bar è affidata al famoso''Bandirali''.
Al piano terra si trova la libreria, con la sezione bambini e il bar.
Due zone comunicanti.
Al primo piano ancora libri di vario genere,
e, infine, al terzo piano una sala conferenze da 50 posti per appunto conferenze, serate ed eventi dedicati al mondo dei libri, musica etc.
All’inaugurazione di stasera hanno partecipato la figlia di Brioschi, alla quale è dedicata la sezione editoriale per bambini e ragazzi ‘Valentina Edizioni’;
ovviamente il sindaco Stefania Bonaldi con l’assessore alla Cultura Nichetti; Gabriele Cavallini e Matteo Facchi che gestiranno il nuovo locale, rispettivamente per la parte bar e quella culturale.
“Sono orgogliosa che un editore milanese abbia scelto Crema per avviare un progetto che, se come ci auguriamo dovesse andare bene, sarà ‘esportato’ nel resto del Paese – ha commentato il primo cittadino –'' In un periodo in cui siamo costretti a non spostarci, la libreria è un luogo che ci permette di viaggiare con l’immaginazione”.-e continua ''A Crema c’è una costellazione di librerie, tutte una più attiva e vivace dell'altra, tutte con libraie e librai innamorati del loro lavoro, competenti, appassionati: aiutiamole a resistere, una per una. ''Fino a quando sentiremo il rumore delle loro saracinesche (e so bene di cosa parlo, abitando sopra una meravigliosa libreria!), non dovremo temere per i nostri diritti e per il nostro domani.'' -conclude la ''Lady Rossa''.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
695 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria