Venerdì, 13 dicembre 2019 - ore 06.30

Crema, domenica 29 settembre Festival della Zucca al Mercato di Campagna Amica

Rush finale della raccolta firme “Eat Original – StopCiboAnonimo”

| Scritto da Redazione
Crema, domenica 29 settembre Festival della Zucca al Mercato di Campagna Amica

Dalle giganti alle piccole ornamentali, dalle prelibate (come la “delica”, la “bertina piacentina”, la “violina”) alla zucca “americana” (quella gialla, tonda), sarà buona e ricca la galleria di zucche proposta sotto la quarta pensilina di via Verdi, in occasione del Festival della zucca organizzato a Crema dagli agricoltori della Coldiretti, nell’ambito del mercato di Campagna Amica, domenica 29 settembre, dalle ore 8 alle 12.

“Ci sarà la consueta esposizione, che racconta la straordinaria varietà delle nostre zucche, dalle commestibili alle ornamentali. Ci sarà la vendita ad un prezzo certamente di favore. E, dalle ore 9,30 circa, ci saranno le degustazioni gratuite, con le quali raccontiamo il gusto, la qualità e la versatilità del prodotto di stagione” spiegano gli agricoltori di Coldiretti.

La giornata rende omaggio a un prodotto sempre più apprezzato nel nostro territorio, capace da solo di riempire un intero menu, dall’antipasto al dolce. Regina indiscussa delle tavole autunno-invernali grazie ai famosi tortelli ripieni – afferma Coldiretti Cremona – la zucca è infatti tra i prodotti più versatili della cucina italiana, utilizzata sia per le preparazioni salate che per quelle dolci, ma anche abbinata a pasta, carne, formaggi e torte. Nel corso del tempo si sono differenziate principalmente due tipologie di utilizzo, una relativa alla preparazione di tortelli, gnocchi, dolci e pane, l’altra come ingrediente di minestre e minestroni. Nel primo caso le varietà più adatte presentano polpa molto soda, asciutta e dolce; per gli altri utilizzi vanno bene anche zucche meno dolci.

Domenica sarà anche l'occasione per ribadire l’impegno a difesa del vero Made in Italy, con il rush finale della raccolta firme “Eat Original – StopCiboAnonimo”, l’Iniziativa dei Cittadini Europei che vuole rendere obbligatoria l’indicazione del paese di origine per tutti gli alimenti trasformati e non trasformati in circolazione nell’Unione Europea. Una battaglia nel segno della trasparenza, della difesa della salute dei cittadini e del loro diritto di conoscere con certezza l’origine del cibo che portano in tavola. L’importante petizione si chiude il 2 ottobre. Dopo la domenica a Crema, la petizione prosegue lunedì mattina al Mercato di Campagna Amica a Soresina, e poi il martedì mattina a Cremona, presso il portico del Consorzio Agrario in via Monteverdi.

 

288 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online