Mercoledì, 19 settembre 2018 - ore 07.16

Cremona: LGH, A2A Smart City e CRIT presentano Smart Land - Dire e Fare

Il 20 aprile esperti, imprese, operatori ICT e utilities si incontrano per lanciare da Cremona la nuova sfida dei territori per l’innovazione.

| Scritto da Redazione
Cremona: LGH, A2A Smart City e CRIT presentano Smart Land - Dire e Fare

Cremona, 16 aprile 2017 – Venerdì 20 aprile gli evocativi spazi del Polo per l’Innovazione Digitale di Cremona, luogo d’elezione per i temi “smart land” del Sud Lombardia, ospiteranno “Smart Land – Dire e Fare”, convegno promosso da LGH, A2A Smart City e CRIT.

La giornata, che ha ricevuto anche il patrocinio di ANCI Lombardia, sarà ricca di incontri e dibattiti che vedranno esperti, imprese, operatori ICT e utilities confrontarsi per definire una mappa della nuova evoluzione di quei territori dove fondamentale è il dialogo tra centri urbani dalle profonde radici e campagne sede di agricolture d’eccellenza, proprio come Cremona, e che sempre più grazie alle nuove infrastrutture digitali si orientano al futuro. Proprio dentro queste relazioni sono nate e nascono nuove opportunità per le aziende e per lo sviluppo di aree territoriali, di distretti innovativi, di comunità produttive, proprio come Cremona, che valorizza oggi ulteriormente la sua connotazione divenendo il terzo polo tecnologico di A2A, con una forte specializzazione su temi come Smart Land e Smart Agrifood, dal grande valore economico e sociale.

Massimiliano Masi, Amministratore Delegato LGH: "LGH, nell'ambito della partnership dei territori con A2A, sta ricercando le migliori direttrici per continuare a garantire l'eccellenza nei servizi tradizionali (distribuzione e vendita di gas ed energia elettrica, raccolta e smaltimento dei rifiuti, teleriscaldamento e rinnovabili) e al contempo puntare all'applicazione della tecnologia IoT nelle nostre città e aree agricole. In questo modo LGH potrà guadagnarsi un ruolo significativo e anticipatorio come Utility del futuro, innovativa ma sempre più radicata al territorio d'origine. Una sfida che cercheremo di presentare nell'evento del 20 aprile, in cui illustreremo le idee per i nuovi servizi a Pubblica Amministrazione, imprese e cittadini di LGH e di A2A Smart City".

“Fatti e parole. Come fa una piccola-media città ad essere protagonista credibile di un serio rilancio economico e di sviluppo? Lo fa mettendo insieme un pensiero, un’idea di città e di territorio, con azioni e scelte concrete. Lo fa intrecciando tradizione, la terra che è vocazione del nostro territorio, e innovazione” ha dichiarato Gianluca Galimberti, Sindaco della Città. “La giornata dedicata alla Smart Land che si terrà al Polo delle Tecnologie è importante: la Smart land è la nuova frontiera dell’impegno di innovazione tecnologica al servizio del territorio, dell’agricoltura e delle filiere di trasformazione agroalimentare. E questa giornata non è a Cremona per caso”. Prosegue il Sindaco: “E’ qui perché Cremona è, non si candida ad essere, ma è ora città che ha fatto scelte lungimiranti di futuro: il Polo delle Tecnologie e la partnership tra Lgh e A2A che ha portato A2A Smart City in città con importanti prospettive occupazionali e progettuali, prospettive di futuro. Stiamo lavorando molto con LGH e con A2A Smart City su diversi ambiti e a breve potremo fare e raccontare azioni innovative legate alla mobilità sostenibile, alla sicurezza, alla sanità, al territorio, a partire dalle competente che ci sono in città, e sono tante, da quanto è stato fatto di innovativo fin qui, anche nel nostro Comune, e con l’obiettivo di rendere la nostra città sempre più intelligente”.

Oreste Galasso Consigliere delegato A2A Smart City ha voluto ribadire l’impegno del Gruppo sui territori non metropolitani. “A2A Smart City ha una lunga tradizione di eccellenza nell’erogazione di servizi di telecomunicazione, basa la sua azione sulla rete IoT, la rete abilitante ai servizi smart. Con l’incorporazione di Linea Com, attiva nel settore della Information e Communication Technology ha inteso coniugare le competenze originarie delle due società per realizzare un nuovo attore ancora più capace di interpretare i bisogni dei territori nei quali opera il gruppo A2A e sviluppare una proposta più completa ampia e funzionale. Attraverso il marchio e le attività già gestite da Linea Com, prosegue così l’offerta di servizi di eccellenza alle comunità locali, alle imprese a ai cittadini delle provincie di Cremona, Pavia e della Franciacorta, ribadendo quanto i territori fuori dalle città costituiscano un tessuto fondamentale per il paese e quanto siano da valorizzare grazie all’innovazione tecnologica. A ulteriore conferma della strategia di A2ASmartcity, che pone le smart land al centro della sua missione, anche la nomina di Massimo Siboni, presidente di AEM Cremona, come nuovo membro del consiglio di A2ASmart City, in grado quindi di portare la sua esperienza e la sua vicinanza ai territori gestiti. Il convegno organizzato con LGH e Crit - Polo per l’Innovazione digitale – conclude Galasso – intende non solo ribadire la volontà di A2ASmart City di investire fuori dalle città, con l’esperienza, le competenze e il know how tecnologico, ma anche portare il nostro contributo reale grazie ai risultati raggiunti nello sviluppo dei servizi “smart”. La tecnologia alla base delle smart cities, ritagliata sulle esigenze specifiche delle smart land, arricchisce e valorizza il patrimonio dei territori fuori dalle città, così importanti per lo sviluppo del paese”.

Carolina Cortellini, Presidente CRIT - Polo per l'Innovazione Digitale sottolinea infine come "con l'incontro di venerdì 20, che vede anche il CRIT tra i promotori, viene ribadita ancora una volta la centralità di un progetto per l'innovazione del territorio. Il Polo per l'Innovazione Digitale, di cui è parte anche LGH (Gruppo A2A), oltre un anno fa ha scelto di posizionarsi e riconoscersi nell'idea di Smartland, che è il territorio delle nostre province, policentrico e diffuso, nel quale le tecnologie digitali possono sostenere l’evoluzione del tessuto sociale ed economico, per rendere le comunità più vivibili e le imprese più competitive. Ecco perché i temi della Smartland, di cui questo importante evento è un'avanzata riflessione, sono quanto di più innovativo serva alle nostra comunità per il proprio futuro."

I lavori del convegno Smart Land - Dire e Fare si apriranno venerdì alle 10.00 con i saluti istituzionali e quindi con la tavola rotonda Dire Smart Land. La sessione pomeridiana Fare Smart Land sarà invece suddivisa in due diversi momenti, con alle 14.30 il tavolo Smart Land, nuova “frontiera” per le Aziende, cui farà seguito alle 15.30 l’incontro Cremona Smart Land, prime esperienze di successo, che chiuderà la giornata.

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

433 visite

Articoli correlati