Sabato, 25 giugno 2022 - ore 15.09

Desenzano - Occupazione di piazza Malvezzi

L’amministrazione condanna fermamente l’illegalità dell’occupazione di piazza Malvezzi da parte del Collettivo Gardesano Autonomo

| Scritto da Redazione
Desenzano - Occupazione di piazza Malvezzi

Sull’occupazione di oggi pomeriggio (23 aprile 2016) in piazza Malvezzi, ancora una volta da parte del Collettivo gardesano autonomo e dei sostenitori del Centro sociale Zanzanù, l’amministrazione comunale di Desenzano del Garda si esprime condannando con fermezza l’azione illegale.

Il sindaco della città richiede alle autorità competenti di attivarsi al più presto per ripristinare quanto prima la legalità e la fruibilità della piazza centrale di Desenzano. «La nostra amministrazione – dichiara il sindaco Rosa Leso – non può che condannare questa ulteriore azione, segno di una arrogante pretesa e non di una richiesta di spazi sociali. Una provocazione volta ad alzare ulteriormente il tono dello scontro, non a cercare il confronto. Auspichiamo che le forze dell’ordine intervengano per ripristinare quanto prima sicurezza, ordine e fruibilità di piazza Malvezzi a vantaggio di tutti i cittadini e ospiti di Desenzano».

L’occupazione di piazza Malvezzi arriva per il ponte del 25 aprile, dopo lo sgombero forzato all’alba del 2 febbraio 2016 seguito all’occupazione abusiva dell’ex ristorante Spiaggia d’oro di Desenzano del Garda, iniziata il 21 dicembre 2015 sempre ad opera del Collettivo gardesano autonomo. La seconda occupazione abusiva, cessata spontaneamente proprio questa settimana (giovedì scorso), ha avuto come sede degli attivisti per circa un mese il capannone situato in via Calamar, in località Pigna a Rivoltella. 

790 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online