Martedì, 16 luglio 2024 - ore 21.30

Fondazione Germani Le iniziative per il mese mondiale dell’Alzheimer

Il Presidente dott. Enrico Marsella ed il C.d.A. hanno deciso che Fondazione Germani dovesse esserci con tre giornate rivolte alla cittadinanza

| Scritto da Redazione
Fondazione Germani Le iniziative per il mese mondiale dell’Alzheimer Fondazione Germani Le iniziative per il mese mondiale dell’Alzheimer

Fondazione Germani Le iniziative per il mese mondiale dell’Alzheimer

Il Presidente dott. Enrico Marsella ed il C.d.A. hanno deciso che Fondazione Germani dovesse esserci con tre giornate rivolte alla cittadinanza, allo scopo di diffondere conoscenza e di aumentare la sensibilizzazione nei confronti di questa malattia.

Settembre è il mese mondiale dell’Alzheimer ed il 21 settembre è la giornata celebrativa istituita nel 1994 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e dall’Alzheimer’s Disease International (ADI).

L’Oms stima che nel mondo i casi di demenza siano attualmente circa 55 milioni mentre nella sola Italia, secondo i dati stimati dell’Istituto Superiore di Sanità, vi sono circa 1 milione di persone con disturbi cognitivi e circa 3 milioni sono direttamente o indirettamente coinvolte nell’assistenza dei loro cari.

“Numeri che fanno riflettere e indicativi di quanto sia necessario ed urgente contribuire concretamente alla rete dei servizi integrati, offrendo interventi multi-professionali alle persone con-viventi con disturbi cognitivi, in modo appropriato e multiforme, capace di adeguarsi all’evoluzione naturale della patologia” spiega la dott.ssa Isabella Salimbeni, Geriatra, Direttore Sanitario della Fondazione. “Così come è importante cambiare l’approccio di cura ed assistenza, abbandonando una visione bio-medica malattia-centrica prediligendo una modello che parta dalla persona. Questo perché l’obiettivo non può essere la guarigione (ad oggi non esiste cura), bensì la promozione del benessere ed il mantenimento quanto più a lungo possibile di una vita “normale e attiva”. Oltre il disturbo, il sintomo, la patologia, vi è la Persona in tutte le sue dimensioni: psicologica, sociale, familiare, relazionale. E a fianco della persona che riceve la diagnosi vi è una famiglia che ha il diritto in egual misura di ricevere sostegno, cura ed ascolto lungo il percorso della malattia”.

Gli eventi avranno inizio il 19 settembre 2023 alle ore 16.00 con un evento ludico presso il Bar-Lume della Fondazione, dal titolo Dove finiscono le parole inizia la musica. Pensieri e note sul tema dell’inclusione, in presenza di un Ospite a sorpresa con cui dialogare e comunicare attraverso la musica in compagnia di residenti, familiari e dell’intera comunità.

Momento centrale del calendario di eventi è il Convegno dal titolo Innovazioni, buone pratiche ed interconnessioni nel percorso di cura della Persona con Malattia di Alzheimer, interessante occasione di informazione professionale e dibattito per gli addetti ai lavori, ma non solo.

Il convegno, accreditato ECM, si terrà nella giornata del 20 settembre, presso la Cascina Colombarone di Cingia de’ Botti e vedrà, con la moderazione della dott.ssa Isabella Salimbeni, un susseguirsi di Specialisti di indiscussa competenza ed autorità nel campo di interesse.

 

Leggi tutto il comunicato clicca qui

 

  

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

2623 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online