Domenica, 13 giugno 2021 - ore 14.24

Lena scive al Papa

| Scritto da Redazione
Lena scive al Papa

Caro PAPA, Cara Gerarchia della religione cattolica.
In Italia è molto diffusa:
la mafia, l'evasione fiscale, la corruzione, le falsità, le volgarità, le violenze di tutti i generi, il razzismo, le litigiosità in pubblico e non, ricchezze spropositate, festini e festoni lussureggianti.
Con tutte queste cose negative e altre, molto diffuse, è uno scandalo vero e proprio, in questo modo non si difendono i più deboli, il bene comune, la vita e non si favorisce la costruzione di una società migliore e più giusta.

Gentilmente chiederei da parte vostra, di essere più netti nel condannare certi comportamenti degradanti e illeciti. L'Italia si professa uno dei paesi al mondo più cattolico. Non è possibile che sia anche uno dei paese più corrotto.

Chiederei anche sempre gentilmente, di ammonire, richiamare, più severamente i cittadini, mafiosi, (se necessario anche con la scomunica) gli evasori fiscali, i corruttori, chi diffonde falsità, volgarità, litigiosità, il razzismo, il malcostume, il non rispetto dell'altro, chi si arrichisce spropositatamente, sia sul lato economico, che su quello di potere, a chi si permette di fare festini e festoni di ogni genere.

Io sono un cittadino comune, un infermiere in pensione,faccio volontariato, ho scelto di stare dalla parte degli ultimi, dei più bisognosi e dalla parte degli onesti.

Vorrei che tutti facessimo di più e meglio per i più deboli, per i bambini, per i disoccupati, per i diversamente abili, per gli anziani non autosufficienti, per gli immigrati, per gli ammalati, per tutte quelle persone che soffrono. Lavorare sodo tutti per costruire e raggiungere l'obiettivo di una società piena di diritti doveri e di valori veri, di giustizia sociale, di uguaglianza e di pace, per far trovare ai nostri figli ai nostri nipoti e alle future generazioni, un mondo in cui si possa vivere con serenità.

Caro PAPA, Cara Gerarchia della religione cattolica, la moralità, l'etica, il rispetto costituzione italiana, dei poteri dello stato, della persona, devono essere i temi prioritari.

 


Francesco Lena
Cenate Sopra ( Bergamo)

1301 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria