Giovedì, 18 luglio 2019 - ore 21.21

Società Dante Alighieri Cremona organizza incontro il 28/11 su ‘In quei giorni di sangue e di fòlgori”’ di Carlo Emilio Gadda

L'Incontro culturale – animato pure dalle letture di Agostino Melega e Ornella Righelli – si terrà il prossimo MERCOLEDI' 28 NOVEMBRE alle ore 16.30 presso la Sala della Società Filodrammatici Cremonese – I, con questo titolo specifico: “In quei giorni di sangue e di fòlgori”: la testimonianza di Carlo Emilio Gadda nel “Giornale di guerra e di prigionia” ( 1915-1919 ).

| Scritto da Redazione
Società Dante Alighieri Cremona organizza incontro il 28/11 su ‘In quei giorni di sangue e di fòlgori”’ di Carlo Emilio Gadda

Società Dante Alighieri Cremona organizza incontro  su ‘In quei giorni di sangue e di fòlgori”’ di Carlo Emilio Gadda

L'Incontro culturale – animato pure dalle letture di Agostino Melega e Ornella Righelli – si  terrà il prossimo MERCOLEDI'  28  NOVEMBRE alle  ore  16.30  presso la Sala della Società Filodrammatici Cremonese – I, con questo titolo specifico: “In quei giorni di sangue e di fòlgori”: la testimonianza di Carlo Emilio Gadda nel “Giornale di guerra e di prigionia” ( 1915-1919 ).

Negli Annali della Letteratura del nostro inquieto Novecento occupa un posto di primo piano la personalità di CARLO EMILIO GADDA ( Milano 1893 – Roma 1973 ), Autore di romanzi indimenticabili, quali “Quer pasticciaccio brutto de Via Merulana” ( il gran romanzo giallo...) e “La cognizione del dolore” ( il capolavoro, il frutto d'una maturazione pluridecennale del Gadda scrittore e letterato, nonché di personalissime esperienze spirituali, familiari, psicologiche...saldate grazie alla scrittura a lungo meditata e sempre sorvegliata ); di questo “gigante” della Letteratura del '900 parlerà la prof.ssa DANIELA NEGRI  ma da un versante particolare, considerando la “testimonianza” dello Scrittore nel “Giornale di guerra e di prigionia”, relativamente agli anni 1915 - 1919, cioè l'esperienza bellica, tra frustrazioni e idealità, con il disagio e la sua incapacità d'accettare uomini e fatti inconcepibili per la sua morale,   che riportano facilmente Gadda alle ragioni ideali del suo arruolamento: la disponibilità al sacrificio, l'entusiasmo per una guerra destinata a concludere  il Risorgimento e che   dirà “sogno , pieno di bellezze dolomitiche, di selve, di sole”...

La competenza culturale di “Chi” è stata per anni “docente di Letteratura” e la dignità dell'argomento sono ragioni più che valide per presenziare alla Conferenza.

SOCIETA'  DANTE  ALIGHIERI  il mondo in italiano  COMITATO  di  CREMONA

Angelo Rescaglio  ( Presidente ) 

449 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online