Mercoledì, 29 giugno 2022 - ore 02.41

Sondaggio: Il Comune di Cremona ha deciso insediamento nuovo polo logistico a San Felice . Sei d’accordo ?

Si tratta di un’iniziativa privata condotta in sinergia con il pubblico di cui si parla da molti anni (la zona è stata destinata ad insediamenti nel 2009).

Sondaggio Il Comune di Cremona ha deciso insediamento nuovo polo logistico a San Felice . Sei d’accordo ?

In questo primo  link troverai le motivazioni che hanno spinto la Giunta del Comune di Cremona ad accettare la proposta di un privato per il nuovo polo logistico di San Felice

Gianluca Galimberti : Ecco come sarà il nuovo polo logistico di San Felice

Si tratta di un’iniziativa privata condotta in sinergia con il pubblico di cui si parla da molti anni (la zona è stata destinata ad insediamenti nel 2009). Stiamo parlando di strutture destinate alla logistica per circa 110mila metri quadrati su un’area di 300mila con una ricaduta occupazionale di 400/500 posti di lavoro.

---------------------

In questo secondo link  troverai le osservazioni dei cittadini raccolte su Facebook.

(CR) Nuovo Polo Logistico a San Felice: le opinioni raccolte su facebook

 Emergono tre preoccupazioni principali : il consumo di suolo, l’aumento di traffico di mezzi pesanti e che siano creati posti di lavoro senza diritti

--------------

Cremonaoggi pubblica un articolo dal titolo ‘ Polo logistico via Mantova, stimati   a regime 1600 mezzi pesanti al giorno’

Ecco il link per approfondire

Polo logistico via Mantova, a regime 1600 mezzi pesanti al giorno - Cremonaoggi

 -----------------------

Il Comune di Cremona , al link sottoindicato, ha fissato il periodo ( dal 20 giugno al 4 luglio)  per eventuali osservazione dei soggetti interessati ed abilitati.

Adozione della variante al piano attuativo di iniziativa privata per l'ambito di trasformazione CR.28 via S.Felice/via Mantova, presentato dalla società LCP IT DC6 srl | Comune di Cremona

Risposte del sondaggio

  • SI Sono d'accordo Così si rilancia Cremona

    Saranno strutture destinate alla logistica per circa 110mila metri quadrati su un’area di 300mila con una ricaduta occupazionale di 400/500 posti di lavoro.

  • NO Non sono d'accordo

    Tre preoccupazioni principali : il consumo di suolo, l’aumento di traffico di mezzi pesanti e che siano creati posti di lavoro senza diritti

  • Non saprei

    E' una decisione che spetta al comune

Altri sondaggi