Lunedì, 14 ottobre 2019 - ore 09.45

ADUC L’irriverente si fa la criptovaluta. La IRRICOIN. Cinque per cento al giorno

Firenze, 24 Dicembre 2018. E’ Natale e siamo tutti più buoni, anche verso quei mendicanti che abitualmente scansiamo ovunque cerchino di convincerci a dargli un eurino.

| Scritto da Redazione
ADUC   L’irriverente si fa la criptovaluta. La IRRICOIN. Cinque per cento al giorno

ADUC   L’irriverente si fa la criptovaluta. La IRRICOIN. Cinque per cento al giorno

Firenze, 24 Dicembre 2018. E’ Natale e siamo tutti più buoni, anche verso quei mendicanti che abitualmente scansiamo ovunque cerchino di convincerci a dargli un eurino.

E’ Natale per tutti. Come la festa della donna. Poi: calci negli stinchi e nei denti. Ma tant’é: non siamo quelli della centralità cristiana, prevalenza cattolica romana? Ma quest’anno abbiamo voluto fare un grande regalo a tutti quei disgraziati che scrivono o vengono alla nostra associazione perché “la bolletta esosa e sbagliata”, “quei ladri del supermercato”, “il Sindaco che fa cassa con le multe del codice della strada”, “l’inquilino del piano di sopra che non smette mai di non pagare il condominio”, “il nonno in Rsa e ci stanno spellando”, “l’albergo fatiscente”, “l’imposta sui rifiuti calcolata tre volte”,  “ma volo low cost significa anche servizio schifoso?”, “la banca che non risponde”, “le obbligazioni perdute”, “le banche che non falliscono mai” e…, dulcis fin fundo, “trading online, che guadagni… per loro”.

Proprio per questo “dulcis in fundo” abbiamo pensato, tra un’udienza processuale e un’altra di quelli che ci chiamano in giudizio perché mettiamo sul “chi va là” da guadagni tipo 2% alla settimana; e da quelli che danno i propri risparmi al primo imbonitore (siamo gentili...) che gli dice che questi soldi raddoppieranno nel giro di un mese perché investiti in qualche scoglio dell’Oceano Pacifico; tra lilleri e lalleri ….. : Puff! (nuvoletta con fulmini) ecco la IRRICOIN la criptovaluta contro le truffe.

Perché contro le truffe? Ma perché siamo noi che, oltre ad essere belle e belli, amorevoli e simpatici e simpatiche, pieni di racconti di successi e case al mare a Ibiza o a Lanzarote o alle Virgin Island o a Vuanutu o alle Marshall Islands e, perché no, anche all’isola di Lesbo (scansando gli immigrati in transito)… oltre ad essere tutto questo, siamo onesti per definizione: mettiamo i nostri forum online a disposizione di tutti i lanciatori di merda di questo mondo, e andiamo in giudizio per difendere il loro diritto coprofrago.

 Consapevoli che l’informazione dei social sia la verità e che le srl che le gestiscono siano espressione del popolo incazzato, in virtù del pensiero di Farinata degli Uberti (che non è un tipo di grano), siamo oggi in grado di dare corpo al IRRICOIN.

Materialmente vegano, con essenza di avocado (siamo persone di legge) e aspetto casual/sbarazzino ispirato al tappeto rosso del festival del cinema di Roma, IRRICOIN è la criptovaluta dell’oggi, del domani e del futuro, ma non dello ieri. Confezioni particolari per le strenne natalizie che siamo in grado di recapitare a casa di chiunque nel mondo grazie alla nostra catena di rider (ciclisti anche con le ali) che impiega diversi immigrati esperti dell’attraversamento dei deserti libici e del canale di Sicilia. Quindi eco-immigra sostenibili.

Con la firma di presentazione di Donald Trump e Walter Veltroni, autenticate dal ministro degli Interni Matteo Salvini, gli IRRICOIN sono reperibili tramite le spedizioni di Amazon che vi pagano per usarlo e vi arrivano il giorno prima di quando li avete ordinati.

Per acquistarli è sufficienti inviare in E-mail semplice il proprio numero di carta di credito, col codice di sicurezza e fotocopia del documento di identità, nonché – per i più tosti – i codici per dare l’ok al messaggino ulteriore che ti manda la banca per addebitare il dovuto.

Ogni IRRICOIN vale uno stonfo. Cioé? E’ questa la sua grande innovazione: il valore è indeterminato e cangiante rispetto al desiderio di come uno si alza la mattina. Nostro impegno? Strabiliante e garantito: il 5% al giorno. Garantito da cosa? Da noi. Quelli che vanno in galera e pagano multe e multe per dare il diritto di parola sul proprio web (ché altrimenti, chi cazzo li ospiterebbe...) ai lanciatori di merda. Quelli che hanno gli avvocati gratis, e qualche volta diciamo che forse almeno il contributo unificato per presentare un atto andrebbe pagato dal ricorrente e non da noi e che per questo siamo affamatori dei popoli… beh, ogni tanto abbiamo cadute di stYle, please.

Oh: 5% al giorno! Che aspettate a comprare le nostre IRRICOIN?

Vincenzo Donvito, presidente Aduc

COMUNICATO STAMPA DELL'ADUC

271 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online