Sabato, 24 agosto 2019 - ore 00.14

Al via i lavori di riqualificazione di via Dante: 3 corsie, ciclabile e attraversamenti sicuri

Sindaco e Assessori saranno disponibili per rispondere alle domande dei cittadini venerdì 5 luglio presso la Ciclofficina “La Gare des Gars” di via Dante

| Scritto da Redazione
Al via i lavori di riqualificazione di via Dante: 3 corsie, ciclabile e attraversamenti sicuri

Cremona, 28 giugno 2019 – Con le operazioni propedeutiche all’installazione del cantiere prendono il via lunedì 1° luglio i lavori previsti per il miglioramento dell’accessibilità e della sosta presso il nodo di interscambio della stazione ferroviaria.

Il progetto di riqualificazione viabilistica di via Dante, nel tratto compreso tra il cavalcavia di via Cimitero e via Palestro (circa 300 metri) e del comparto terminale di via della Vecchia Dogana, costituisce un altro importante tassello del programma dell’Amministrazione comunale volto alla riqualificazione di tutto l’asse viario di via Dante e viale Trento e Trieste. I lavori previsti, per un costo complessivo di 752.341,00 euro, sono finalizzati a migliorare l’accessibilità e la viabilità, con particolare attenzione agli utenti più deboli, a tutela dei tanti studenti che ogni giorno transitano dal parcheggio delle ex tranvie verso le scuole cittadine.

In via Dante è prevista la riqualificazione della sede stradale e dei marciapiedi mediante la rimozione dell’aiuola spartitraffico centrale e dell’impianto di illuminazione pubblica. La via sarà a tre corsie, verranno allargati e rifatti i marciapiedi, sarà realizzato un attraversamento pedonale in sicurezza davanti al complesso commerciale con poliambulatorio e farmacia e sarà costruita una pista ciclabile monodirezionale su entrambi i lati. Sono previsti su un lato della carreggiata la realizzazione di aree a parcheggio, il rifacimento dell’impianto di illuminazione pubblica (che sarà laterale e non più centrale), dell’impianto semaforico (con semaforizzazione dell'uscita di via Stauffer) e la realizzazione di un impianto di irrigazione per le aiuole che verranno riqualificate. Davanti alla stazione verrà migliorata la sosta operativa, oltre allo spazio riservato ai taxi e verranno realizzati ulteriori appositi stalli per il carico e scarico, con sosta consentita di 15 minuti, a servizio dei pendolari e di coloro che li accompagnano.

Gli interventi sulla viabilità non richiederanno la chiusura della strada che continuerà, anche durante il cantiere, ad essere percorribile, per questo i lavori procederanno in varie fasi. La prima fase partirà sulla carreggiata sud di via Dante da via Palestro a via Peri. Le modifiche alla viabilità sulle strade via via interessate dai lavori saranno indicate con apposita cartellonistica.

Un progetto davvero importante per la città e per il territorio perché consente di intervenire su un comparto che ha estremo bisogno di una riqualificazione e di una revisione tale da consentire di raggiungere la stazione più agevolmente, di avere più possibilità di parcheggio, di sistemare un primo tratto dell’assetto di via Dante che diventerà più sicura per auto, ciclisti e pedoni, con un’attenzione particolare sia ai pendolari, sia agli studenti che ogni giorno transitano in questa zona.

Per rispondere a domande sul cantiere e sul progetto, venerdì 5 luglio, dalle 18 alle 19,30, il Sindaco Gianluca Galimberti, il Vicesindaco Andrea Virgilio, l’Assessore alla Mobilità Sostenibile Simona Pasquali, l'Assessore al Commercio e Sicurezza Barbara Manfredini e il Direttore del Settore Lavori Pubblici e Mobilità Marco Pagliarini saranno a disposizione dei cittadini presso la Ciclofficina “La Gare des Gars” di via Dante.

Oltre alla riqualificazione di questo tratto di via Dante a breve inizieranno anche i lavori di raddoppio del parcheggio delle ex Tramvie con la realizzazione di ulteriori 139 stalli a disposizione dei pendolari e di coloro che utilizzano il treno come mezzo di trasporto, dei cittadini e dei turisti che posteggiano in parcheggi a corona. A questo sono finalizzati i due progetti, inseriti nell'ambito del Patto per la Lombardia grazie al quale al Comune di Cremona è stato riconosciuto un contributo pari a 2.400.000,00 euro.

 

117 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online