Domenica, 25 agosto 2019 - ore 02.07

Amnesty Il nuovo presidente Myanmar assicuri alla giustizia i responsabili violazione diritti umani

NOMINATO IL NUOVO PRESIDENTE DI MYANMAR. AMNESTY INTERNATIONAL: "FACCIA DI PIU' PER GARANTIRE CHE I RESPONSABILI DELLE VIOLAZIONI DEI DIRITTI UMANI NE RISPONDANO"

| Scritto da Redazione
Amnesty Il nuovo presidente Myanmar assicuri alla giustizia i responsabili violazione diritti umani

Amnesty Il nuovo presidente Myanmar assicuri alla giustizia i responsabili violazione diritti umani

NOMINATO IL NUOVO PRESIDENTE DI MYANMAR. AMNESTY INTERNATIONAL: "FACCIA DI PIU' PER GARANTIRE CHE I RESPONSABILI DELLE VIOLAZIONI DEI DIRITTI UMANI NE RISPONDANO"

Commentando la nomina di Win Myint alla carica di nuovo presidente di Myanmar, il direttore di Amnesty International per l'Asia sudorientale e il Pacifico James Gomez ha rilasciato la seguente dichiarazione:

"Le autorità di Myanmar devono cogliere l'opportunità della nomina di un nuovo presidente per fare un passo indietro dal precipizio. L'anno scorso la situazione dei diritti umani è profondamente peggiorata, soprattutto per la comunità rohingya contro la quale è stata lanciata una una campagna di pulizia etnica che ha visto anche compiersi crimini contro l'umanità".  

"Sebbene le forze armate conservino ancora un potere considerevole, il governo civile deve fare di più per porre fine alla discriminazione e per garantire che gli autori delle violazioni dei diritti umani siano chiamati a risponderne".

502 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online