Lunedì, 14 ottobre 2019 - ore 17.14

Amnesty Il Presidente FICO incontra la moglie dello scienziato iraniano Djalali condannato a morte

LA MOGLIE DELLO SCIENZIATO IRANIANO IN ATTESA DELL'ESECUZIONE INCONTRA IL PRESIDENTE DELLA CAMERA: "DISPERATO BISOGNO DI AIUTO DA PARTE DELL'ITALIA"

| Scritto da Redazione
Amnesty Il Presidente FICO incontra la moglie dello scienziato iraniano Djalali condannato a morte

Amnesty Il Presidente FICO incontra la moglie dello scienziato iraniano Djalali condannato a morte

LA MOGLIE DELLO SCIENZIATO IRANIANO IN ATTESA DELL'ESECUZIONE INCONTRA IL PRESIDENTE DELLA CAMERA: "DISPERATO BISOGNO DI AIUTO DA PARTE DELL'ITALIA"

Accompagnata da una delegazione di Amnesty International Italia, Vida Merhannia, la moglie di Ahmadreza Djalali, lo scienziato in prigione in Iran da tre anni e due mesi e da quasi due anni in attesa dell'esecuzione per l'accusa fabbricata di "spionaggio", ha incontrato questo pomeriggio il presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico.

L'appello per salvare Ahmadreza Djalali dalla pena di morte è online qui:

https://www.amnesty.it/appelli/iran-ricercatore-universitario-rischia-la-pena-morte/

Ahmadreza Djalali, ricercatore esperto in Medicina dei disastri, di riconosciuto prestigio internazionale, ha trascorso alcuni anni anche in Italia, collaborando con l'Università del Piemonte Orientale.

Vida Merhannia, che vive in Svezia con i due figli nati dalla coppia, ha descritto al presidente Fico le drammatiche condizioni di salute del marito, che in carcere ha perso decine di chili di peso e non riceve cure adeguate e che, per salvaguardare la propria dignità, ha recentemente rifiutato di essere portato in ospedale ammanettato e con la divisa da prigioniero.

All'incontro ha preso parte anche Luca Ragazzoni, collega dell'Università del Piemonte Orientale, che ha sottolineato il fondamentale contributo di Ahmadreza Djalali nel campo della ricerca sulla medicina dei disastri, non solo a livello nazionale ma per l'intera comunità scientifica mondiale.

Al presidente Fico Vida Merhannia ha parlato di un disperato bisogno di aiuto, rivolgendogli un appello affinché le istituzioni italiane possano intraprendere un'azione incisiva ed efficace per salvare la vita del marito. 

Roma, 6 giugno 2019

Amnesty International Italia – Ufficio Stampa

 

 

 

323 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online