Lunedì, 27 maggio 2024 - ore 22.07

ASST CREMA - LE NOMINE DELLA PRIMA CONFERENZA DEI SINDACI

| Scritto da Redazione
ASST CREMA - LE NOMINE DELLA PRIMA CONFERENZA DEI SINDACI

Il 25 ottobre 2022, presso la Sala del Consiglio del Comune di Crema, si è tenuta la seduta di

insediamento della Conferenza dei Sindaci del territorio dell’ASST di Crema. Si tratta del primo

incontro dopo l’entrata in vigore della riforma della sanità regionale, che prevede che siano le ASST

e non più le ATS la sede di rilevazione dei bisogni del territorio di riferimento.

Sono stati eletti:

- Il Presidente della Conferenza Fabio Bergamaschi – Sindaco di Crema

- Il Vice – Presidente della Conferenza Giovanni Sgroi – Sindaco di Rivolta d’Adda

La Conferenza ha inoltre nominato anche il Consiglio di rappresentanza dei Sindaci di ASST,

composto dal Presidente e dal Vice Presidente della Conferenza e da 3 membri eletti:

1. Giovanni Rossoni – Sindaco di Offanengo

2. Valter Giuseppe Raimondi – Sindaco di Pieranica

3. Ernesto Roberto Barbaglio – Sindaco di Pianengo

Infine la Conferenza ha eletto anche la rappresentanza della parte di competenza dell’ASST di

Crema nel Collegio dei Sindaci di ATS Val Padana, nella figura di Stefano Samarati – Sindaco di

Agnadello, che partecipa unitamente al Presidente della Conferenza.

La Conferenza ha inoltre deciso di unificare le proprie funzioni con quelle dell’Assemblea dei

Sindaci del Distretto cremasco, altro organismo previsto dal regolamento regionale approvato con

delibera di G.R. n. XI/6762 del 25.07.2022.

“Sindaci e autorità sanitarie hanno il compito di disegnare insieme il progetto territoriale dei servizi

socio-sanitari e assistenziali.” - dichiara il Sindaco di Crema, che prosegue - “Dovremo farlo nella

duplice direzione di potenziare i servizi ospedalieri, che attualmente vivono diverse sofferenze, e di

implementare la medicina di territorio, oggi ancora troppo debole, integrando gli ambiti sanitari e

socio-assistenziali. “ - e ancora - “Occorre un grande investimento in una sanità vicina alle persone e ai

luoghi delle persone, con implementazione dei servizi di prossimità. La sfida di una sanità più

accessibile, più semplice e più vicina è certamente complicata, ma vale la pena giocarla fino in fondo,

con determinazione, consapevolezza e spirito di piena collaborazione tra autorità sanitarie ed enti

locali.”

Il direttore generale ASST, Ida Ramponi evidenzia che: “I nuovi organismi dei Sindaci ora organizzati

a livello di ASST e non più di ATS, saranno degli alleati fondamentali per condividere le migliori

risposte concrete ai bisogni sociosanitari dei cittadini del territorio cremasco. Un altro passo avanti

nella riforma della sanità regionale.”

585 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria