Lunedì, 28 settembre 2020 - ore 16.17

Ballo Anch'Io, dal 30 agosto al via il tour cremasco

Gli appuntamenti venerdì 30 agosto a Castelleone, domenica 1 settembre a Crema e lunedì 2 a Bagnolo Cremasco. Cantoni: «L’obiettivo è l’integrazione»

| Scritto da Redazione
Ballo Anch'Io, dal 30 agosto al via il tour cremasco Ballo Anch'Io, dal 30 agosto al via il tour cremasco

Castelleone, 28 agosto 2019 – L’estate sta finendo, ma la musica non cambia. I ballerini ciechi di “Ballo Anch’Io”, il progetto inclusivo da poco sostenuto dalla “Liberi e Forti ASD”, continuano a danzare, senza sosta, oltre i limiti. A partire da venerdì 30 agosto inizieranno un vero e proprio tour sul territorio cremasco per far conoscere la loro realtà.

Partiranno da Castelleone, dove, nella serata di venerdì, dalle ore 20,30 saranno attesi ospiti della “Notte Latina”, la manifestazione, organizzata dal Comune, dalla Pro Loco e dalle “Botteghe” di Castelleone, in collaborazione con le principali scuole di danza del territorio, finalizzata a far conoscere la danza latino - americana. Poi, domenica 1 settembre alle ore 21,30, si esibiranno presso la Sagra dei Mosi (Crema). Il tour si concluderà lunedì 2 settembre alle ore 21, 30 presso la Festa della Lega di Bagnolo Cremasco.

Obiettivo delle tre serate sarà quello di raccontare la storia di un progetto inclusivo: «Queste serate – spiega il referente del progetto Davide Cantoni – ci consentono di stare in mezzo alla gente e di presentare la diversità con normalità. In ogni esibizione faremo vedere ciò che siamo, ma faremo anche provare ai cosiddetti normodotati un’esperienza sensoriale senza precedenti». Già, perché, oltre alla consueta esibizione di danza caraibica e boogie woogie, i ballerini ciechi della “Liberi e Forti” organizzeranno un vero e proprio stage di danza al buio rivolto a tutti coloro vogliano scoprire un nuovo orizzonte della danza: «Benderemo i partecipanti e li faremo danzare con noi».

Proprio come faranno anche nei corsi di danza integrata, che verranno attivati presso la palestra “Liberi e Forti” di Castelleone, a partire da martedì 10 settembre. «L’obiettivo principale di questo progetto è quello di favorire l’integrazione sociale delle persone con disabilità. Non ho mai pensato ad un progetto rivolto solo a persone disabili, perché non amo i ghetti. Oggi c’è bisogno di un cambiamento importante soprattutto dal punto di vista culturale, ma non credo debba partire dagli altri. Penso sia più utile far conoscere alle persone la nostra dimensione anche attraverso una passione condivisa, capace davvero di unire oltre ogni differenza».

In queste serate e durante i corsi, sulla tecnica vincerà la voglia di conoscersi e di stare insieme: «Gli stage ed i corsi di danza caraibica e boogie woogie verranno condotti da personale qualificato che insegnerà i passi base di entrambe le discipline. Sarà un’avventura da vivere tutti insieme, oltre il pregiudizio». 

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

Allegato PDF 2

489 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online