Giovedì, 12 dicembre 2019 - ore 15.20

Cgil-Cisl-Uil OSPEDALE CREMONA CITTADINI CREMONESI NUOVAMENTE PENALIZZATI.....BASTA!

Ennesima riduzione dei servizi ospedalieri per la provincia di Cremona ed in particolare per la città capoluogo.

| Scritto da Redazione
Cgil-Cisl-Uil OSPEDALE CREMONA CITTADINI CREMONESI NUOVAMENTE PENALIZZATI.....BASTA!

Cgil-Cisl-Uil OSPEDALE CREMONA CITTADINI CREMONESI NUOVAMENTE PENALIZZATI.....BASTA!

Ennesima riduzione dei servizi ospedalieri per la provincia di Cremona ed in particolare per la città capoluogo.

La logica dei numeri del DM 70 e delle conseguenti Delibere Regionali, falcia di nuovo un pezzo di servizi di eccellenza presente in città. Oggi tocca alla Terapia Intensiva Neonatale, con un ridimensionamento importante che non consentirà più l'assistenza intensiva ai bambini nati prematuri; le cittadine e le loro famiglie saranno costrette a rivolgersi in altre strutture della Regione, la più vicina è Brescia. Come Organizzazioni Sindacali esprimiamo la nostra assoluta contrarietà a tale provvedimento, indipendentemente dai numeri e dalle disposizioni normative di riordino, i numeri, appunto, non possono sempre e comunque giustificare tutto, a maggior ragione quando si tratta di servizi "salva vita" come quello in questione. Il ridimensionamento della TIN comporterà evidentemente l'ennesimo peggioramento dei servizi a disposizione delle famiglie cremonesi che saranno costrette a migrare verso altre strutture ospedaliere della Regione, aumentando così i rischi e i costi per le famiglie. Invitiamo le Amministrazioni Locali ad unirsi alle nostre sollecitazioni, al fine di fermare questo lento e continuo svuotamento di eccellenze nel comparto sanitario. Le logiche numeriche non possono prendere il soppravvento sui servizi erogati alla cittadinanza. Per le cittadine, per le famiglie e per quelli che saranno i nuovi cittadini della provincia di Cremona, CHIEDIAMO con forza che il presidio di Terapia Intensiva Neonatale resti al suo posto! A questo punto, chiediamo ad ATS e ASST di fermare quelle decisioni che vedrebbero un arretramento dei  servizi offerti.

Cremona il, 26 novembre 2019

Per Le Segreterie Provinciali Cremona

CGIL, CISL Asse del Po, UIL- Arcari M., Rancati P., Soncini P.

FP CGIL, FP CISL Asse del Po, UIL FPL-Negri S., Dusi R., Corbari F.

SPI CGIL, FNP CISL, UILP- Crotti P., Allegri G. e Bolzoni P., Giuliani A.

289 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online