Domenica, 25 settembre 2022 - ore 00.51

Cgil Cremona , un ennesimo infortunio sul lavoro a causa delle alte temperature

Basta infortuni sul lavoro, la salute e la sicurezza delle lavoratrici e dei lavoratori viene prima di ogni cosa!

| Scritto da Redazione
Cgil Cremona , un ennesimo infortunio sul lavoro a causa delle alte temperature

Cgil Cremona Sicurezza sul lavoro, un ennesimo infortunio sul lavoro a causa delle alte temperature

La scrivente organizzazione sindacale territoriale registra con estremo rammarico l’ennesimo infortunio sul lavoro, avvenuto il giorno 8 luglio 2022, subito da una postina di solo 23 anni assunta a tempo determinato.

 Al di là delle responsabilità che saranno accertate dagli organismi preposti, spesso in un’azienda come Poste Italiane i precari, e non solo, sono sistematicamente sotto pressione e sempre sul limite del rispetto delle regole pur di assicurare tempi e quantità nella consegna della corrispondenza, e magari garantirsi una trasformazione a tempo indeterminato del rapporto di lavoro, ingraziandosi i capi dando di più.

 Da oltre 2 anni, i portalettere svolgono il loro lavoro in condizione di emergenza sanitaria, alla quale si è aggiunto, già da qualche mese, il rischio di colpi di calore e stress termico a causa delle anomale temperature di questo periodo.

Diversi studi hanno evidenziato che lavorando in condizioni di temperature elevate (in ambiente outdoor) il rischio di infortunio aumenta del 10/15 per cento, con conseguente riduzione della produttività.

 Il buon senso e le direttive ATS e INAIL, consigliano di programmare l'attività lavorativa nelle ore più fresche della giornata, in Poste Italiane si fa l'esatto contrario, facendo lavorare i portalettere nelle ore più calde e prolungando l'orario di lavoro a causa delle continue richieste di prestazione aggiuntiva e straordinario.

 Segnali evidenti della necessità urgente di intervenire sul modello organizzativo e sulla formazione.

Da anni sosteniamo la necessità di garantire modalità di lavoro che non mettano, specie nel recapito, a rischio i dipendenti, richiamando la società al rispetto rigido delle norme di sicurezza.

 Basta infortuni sul lavoro, la salute e la sicurezza delle lavoratrici e dei lavoratori viene prima di ogni cosa!

                                                                                                                 

Cremona, luglio 2022

La Segreteria Slc Area Sud Lombardia

 

520 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online