Lunedì, 14 ottobre 2019 - ore 17.33

CI ERAVAMO SBAGLIATI E ILLUSI ; TANGENTOPOLI NON E’ MORTA, ANZI VIVE E PROSPERA TRA DI NOI (di Sante Gerelli Gussola)

Egregio Direttore Forse ci eravamo illusi che tangentopoli fosse finita, che le varie inchieste e condanne avevano fermato la politica del malaffare.

| Scritto da Redazione
CI ERAVAMO SBAGLIATI  E ILLUSI ; TANGENTOPOLI NON E’ MORTA, ANZI VIVE E PROSPERA TRA DI NOI (di Sante Gerelli Gussola)

CI ERAVAMO SBAGLIATI  E ILLUSI ; TANGENTOPOLI NON E’ MORTA, ANZI VIVE E PROSPERA TRA DI NOI (di Sante Gerelli Gussola)

Egregio Direttore Forse ci eravamo illusi che tangentopoli fosse finita, che le varie inchieste e condanne avevano fermato la politica del malaffare.

NON E’ COSI!

Anzi prospera e fa proseliti , si espande a macchia d’olio, si ramifica nei meandri dell’alta politica, occupa posizioni importanti nella pubblica amministrazione.

Quasi tutti i grandi partiti, quelli più radicati sul territorio e che occupano posizioni dirigenziali importanti, sono coinvolti.

Enrico Berlinguer , politico di grande statura che vedeva in anticipo il degenerare della politica, aveva fatto della questione morale un punto importante di riferimento, con analisi dettagliate  e dibattute nell’intero paese.

La questione morale, in tanti si riempiono la bocca con questo riferimento , lo fanno e lo hanno fatto i 5 stelle al grido di “onestà, onestà”, la cavalca la Lega, quella che nel periodo di Tangentopoli  esponeva il cappio in parlamento.

Per poi trovarci in questi giorni il moltiplicarsi degli scandali che coinvolgono il presidente Marini della Regione Umbria, ( Partito Democratico), indagata sui concorsi manovrati della sanità Umbra, il Presidente della Regione Lombardia Fontana ,indagato  per abuso d’ufficio  ( Lega), sempre in Lombardia decapitato il gruppo dirigente di Forza Italia in merito all’inchiesta sulle Tangenti in Lombardia, in Calabria indagati il Presidente della Regione Oliviero ( Partito Democratico), in merito alla cupola degli appalti truccati e il sindaco di Cosenza, Occhiuto ( Forza Italia) indagato per bancarotta fraudolenta.

Da nord al centro e al  sud , il problema tocca tutta l’Italia.

La corruzione, la malavita organizzata, il voto di scambio, sono i veri problemi del nostro paese.

Il 26 maggio abbiamo una occasione importante, dando fiducia alla lista “ LA SINISTRA” , lista che dovrebbe almeno per ora idealmente essere il primo germoglio per ridare all’italia un partito che rappresenti e difenda le istanze del popolo della sinistra, frastagliato e diviso.

Abbiamo una occasione , cerchiamo di non perderla, con il nostro voto, con il voto a “ LA SINISTRA”, mandiamo un segnale ai dirigenti nazionali, che l’ora di avere finalmente un PARTITO che rappresenti i valori del mondo del lavoro, i valori dell’onesta, i valori di giustizia sociale,  è questa.

Un voto che riporti il cittadino ad essere coinvolto nelle scelte territoriali, UN VOTO PER UN’EUROPA  DEI POPOLI ,Un voto che ridia fiducia , un voto coinvolgente.

Abbiamo pochi mezzi economici, ma abbiamo delle idee per il miglioramento della società.

Dateci fiducia e noi con il nostro impegno e la nostra presenza la contraccambieremo.

Gerelli Sante  Sinistra Italiana Gussola

 

424 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online