Domenica, 12 luglio 2020 - ore 05.15

Coronavirus in UK, Johnson non vieta i raduni. L'obiettivo è far diffondere lentamente il virus

Coronavirus in UK, Johnson non vieta i raduni. L'obiettivo è far diffondere lentamente il virus

| Scritto da Redazione
Coronavirus in UK, Johnson non vieta i raduni. L'obiettivo è far diffondere lentamente il virus

Il Regno Unito di Boris Johnson è uno di quei Paesi che allo stato attuale sta sottovalutando la gravità della pandemia di coronavirus COVID-19. Con 459 casi accertati di positività al nuovo virus e delle chiare linee guida da parte dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, l'esecutivo britannico non sembra intenzionato ad imporre misure particolarmente restrittive per i cittadini.

L'obiettivo di Johnson, lo riferisce questa mattina la stampa britannica, non è quello di contenere l'epidemia nel Regno Unito, ma di rallentare il più possibile la diffusione del virus, così da "spalmare" l'epidemia di COVID-19 su un periodo il più lungo possibile e non sovraccaricare il sistema sanitario nazionale.

L'Irlanda ha chiuso le scuole e le università fino al 29 marzo, gli Stati Uniti nella notte hanno imposto lo stop a tutti i voli in arrivo dall'Europa, ad eccezione del Regno Unito, e Johnson ha detto in modo chiaro che non ha intenzione di seguire né l'esempio dell'Irlanda né quello degli USA.

La parola d'ordine, salvo colpi di scena in arrivo nelle prossime ore, è solo una: rallentare. Rallentare la diffusione dell'epidemia, rallentare il raggiungimento del picco di casi e allontanarlo dal periodo invernale/primaverile, quando le strutture sanitarie stanno ancora gestendo le conseguenze dell'influenza stagione. Rallentare significherebbe anche avere più tempo per testare nuovi medicinali e sviluppare possibili vaccini o terapie efficaci.

Il governo britannico sembra fiducioso del fatto che si riuscirà a rallentare la diffusione dell'epidemia, ma non sembra tenere in conto il periodo di incubazione e la possibilità, vista l'assenza di limitazioni per gli spostamenti nei giorni scorsi, di un'esplosione dei casi entro le prossime due settimane.

2093 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online