Venerdì, 15 novembre 2019 - ore 00.46

Crema Inaugurata Mostra d'Arte Soroptimist ‘Sguardi al femminile sull'ambiente..’

Sabato 12 ottobre, nel suggestivo spazio della ex Chiesa di Porta Ripalta, davanti ad una sala gremita di invitati, si è tenuta l’inaugurazione della mostra d’arte “Sguardi al femminile sull’Ambiente, per un orizzonte di segni e immagini di eco-sostenibilità”

| Scritto da Redazione
Crema Inaugurata Mostra d'Arte  Soroptimist ‘Sguardi al femminile sull'ambiente..’

Crema Inaugurata Mostra d'Arte  Soroptimist ‘Sguardi al femminile sull'ambiente..’

Sabato 12 ottobre, nel suggestivo spazio della ex Chiesa di Porta Ripalta, davanti ad una sala gremita di invitati, si è tenuta l’inaugurazione della mostra d’arte “Sguardi al femminile sull’Ambiente, per un orizzonte di segni e immagini di eco-sostenibilità”, con l’esposizione delle opere in concorso - e fuori concorso - delle candidate al Bando “Assolutamente verso il futuro dell’Arte”, organizzato dal Soroptimist International Club di Crema ed aperto ad artiste professioniste e autodidatte, senza limite di età alcuno.

Durante la cerimonia, aperta a tutta la cittadinanza, sono state premiate le tre opere vincitrici: la giuria - composta da Elena di Raddo, docente di storia dell’arte contemporanea presso l’università Cattolica di Milano, Umberto Cabini, imprenditore e mecenate d’arte, Francesco Lodigiani, artista, e dalle socie Stefania Poletti e Paola Samanni delegate dalla Presidente - ha assegnato il primo premio del Concorso, per un valore di 1.000,00 euro - erogato con il contributo della Fondazione Popolare del Territorio - all’opera di Francesca Baldrighi “Ex-Voto Suscepto”, bassorilievo a stampo in cemento e graniglia: un percorso, una strada lastricata che ci consenta di camminare sulla superficie della Terra senza ferirla, senza oltraggiarla, per poter trasformare questo “percorso” in un’offerta, un dono alla figura della Divina Generazione, alla Madre Terra, alla Dea Madre, alla detentrice di tutte le energie vitali intese sia in senso fisico che mentale.

Il secondo premio, per un valore di 500,00 euro, è stato assegnato alla giovane Maria Piacentini con l’opera su carta “Storia in Blu”: realizzata con l’utilizzo della tecnica della stampa fotografica antica della cianotipia l’opera racconta un diario, scritto per immagini sulle pagine di un quaderno; la storia di una figura femminile a volte nascosta, a volte in primo piano, che si mostra all’interno di anomali paesaggi: onirici, sommersi ed anche catastrofici.

Il terzo premio, per un valore di 250,00 euro è stato assegnato a Serena Marangon: con l’opera “Luce a nuovi orizzonti” dove l’impegno e la protesta delle donne, che si impegnano per la salvaguardia dell’ambiente, fanno luce a nuove strade, inventano nuovi orizzonti. La bambina raffigurata è Greta Thunberg, che rappresenta l’impegno e la speranza della nuova generazione.

Simona De Ponti, Manuela Ferrario, Anna Lopopolo, Silvia Prusso, Alessandra Rovelli e Sandy Stanghellini – le altre artiste partecipanti al concorso - sono state ugualmente applaudite e apprezzate dal folto pubblico. 

Per il Soroptimist International Club di Crema l’inaugurazione della mostra, che rimarrà aperta sino al 20 ottobre, con la presenza di tutte le artiste e l’aiuto gentilmente offerto da Barbara Cappellini, amica del Club, e dai volontari della Pro-Loco, ha coinciso anche con il passaggio di consegne dalla Past Presidente Rosalba Torretta, alla Presidente in carica Alessandra Vaiani, che guiderà il Club per il prossimo biennio, ovvero fino al decimo anniversario di fondazione, avvenuta a Crema nel settembre 2011.

Il Soroptimist International Club di Crema, si dedica ad attività volte a sostenere le donne al fine di dare un contributo per la loro realizzazione personale e professionale; in particolare con questo Concorso con l’assegnazione dei tre premi a favore di artiste emergenti, ha voluto porre l’attenzione sul mondo dell’arte femminile, al fine di sensibilizzare l’attenzione del pubblico verso l’arte contemporanea come forma di comunicazione, a favore di tematiche di forte attualità.

Va ricordato che il Soroptimist International è un'associazione femminile, con Club in tutto il mondo (circa 80.000 socie suddivise in 132 paesi del mondo; in Italia conta 156 Club per un totale di 5.473 socie), composta da donne con elevata qualificazione nell'ambito lavorativo che opera, attraverso progetti, per la promozione dei diritti umani, l'avanzamento della condizione femminile e l'accettazione delle diversità.

In questi anni il S.I. Club di Crema ha realizzato numerosi progetti con service nel territorio cremasco, in sinergia sia con le istituzioni locali, in particolare con la Consulta per le Pari Opportunità del Comune di Crema, con la rete Con-tatto - per la tutela di donne e minori oggetto di violenza – e con altri Club di servizio. 

Tra i progetti realizzati in questi anni dal Soroptimist, meritano di essere ricordati il bando annuale SDA Bocconi, per la selezione di una candidata che partecipa gratuitamente al Corso di Formazione “Leadership al femminile...”, il contributo al recupero del Sotoportego di Via Matteotti a Crema, realizzato in collaborazione ad altre associazioni territoriali, la realizzazione di una stanza per i colloqui protetti delle vittime di violenza, realizzata presso la Caserma dei Carabinieri di Crema; la realizzazione, unitamente a sei Club della Lombardia, di un’ aula di ascolto protetto presso il Tribunale dei Minori di Brescia, il ciclo di conferenze Donne e Professioni, a sostegno delle professionalità femminili presenti sul territorio, il progetto Toponomastica al Femminile, con la proposta di intitolazione di vie e spazi pubblici a donne del territorio che si sono particolarmente distinte – va ricordata l’inaugurazione del passaggio Anna Adelmi, a S. Maria – e ancora progetti di Microcredito in Niger, e naturalmente il Bando di Concorso “Assolutamente per il Futuro dell’arte” che, visto il successo di questa seconda edizione, punta dritto alla terza.

 

253 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online