Domenica, 23 gennaio 2022 - ore 04.06

Crema, le caciotte della solidarietà domenica al Mercato di Campagna Amica

Coldiretti: «Un impegno per far sopravvivere le stalle colpite dal sisma»

| Scritto da Redazione
Crema, le caciotte della solidarietà domenica al Mercato di Campagna Amica

Sono giunte pochi minuti fa dalle campagne di Norcia e Amatrice, e saranno subito poste in vendita, domenica mattina a Crema, presso il Mercato di Campagna Amica degli agricoltori di Coldiretti in via Verdi (ore 08:00-12:00). Sono altre 300 caciotte della solidarietà, prodotte con il latte delle stalle colpite dal terremoto, messe in vendita dagli agricoltori di Coldiretti, con il ricavato immediatamente inviato alle aziende dell’Umbria e delle Marche, per garantire un aiuto alla ricostruzione, alla ripresa delle attività produttive, che in queste terre sono principalmente rappresentate da agricoltura e turismo.

«Nelle aziende agricole e in quelle agroalimentari si contano danni strutturali a fabbricati, impianti e strumenti, ma anche difficoltà a garantire l’alimentazione e l’acqua agli animali mentre la presenza di frane e smottamenti sulle strade rurali impedisce la circolazione e la raccolta e consegna dei prodotti. Gli animali devono mangiare tutti i giorni e le mucche devono essere munte due volte al giorno. Coldiretti sta operando per dare la possibilità agli allevatori di stare vicino ai propri animali, dando il nostro contributo per procurare container, roulotte o moduli abitativi. Servono anche ricoveri sicuri per il bestiame con stalle, fienili e casolari lesionati, distrutti o inagibili», sottolinea Paolo Voltini, Presidente di Coldiretti Cremona.

Anche il semplice acquisto di una caciotta, con la speciale etichetta «Aiutaci ad aiutarli», proposta al prezzo di 10 euro (con l’intero incasso della vendita benefica immediatamente consegnato ai produttori) può essere d’aiuto. «Obiettivo dell’iniziativa, che Coldiretti sta proponendo in tutta Italia, è far fronte, oltre ai danni diretti provocati dal terribile evento, anche a quelli indiretti e dunque alla necessità di dare continuità e futuro alle realtà produttive», prosegue Voltini. «Dietro l’acquisto di questa caciotta, semplice e genuina, ci sono migliaia di mucche salvate e con loro allevatori e famiglie che potranno continuare la propria attività aziendale». Per aiutare le aree rurali è anche attivo uno specifico conto corrente denominato “Coldiretti pro-terremotati” (IBAN: IT 74 N 05704 03200 000000127000) dove rivolgere la raccolta di fondi.

946 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online