Lunedì, 24 giugno 2024 - ore 06.10

Crema Verso il Piano di Zona 2025-2027

Da aprile tutti gli Ambiti sociali della Lombardia hanno iniziato le attività di scrittura del nuovo Piano di Zona per gli anni 2025-2027.

| Scritto da Redazione
Crema  Verso il Piano di Zona 2025-2027

Crema  Verso il Piano di Zona 2025-2027

Da aprile tutti gli Ambiti sociali della Lombardia hanno iniziato le attività di scrittura del nuovo Piano di Zona per gli anni 2025-2027.

Rappresenta il documento fondativo della Programmazione Sociale del territorio cremasco per i prossimi anni con il quale si individuano gli obiettivi delle politiche sociali, i problemi da affrontare, le strategie e le risorse necessarie per sostenere il welfare del territorio.

Il Comune di Crema, in qualità di Ente capofila dell’Ambito Territoriale di Crema, ha ritenuto importante  avviare un percorso condiviso per la costruzione del prossimo Piano di Zona 2025/2027 promuovendo la partecipazione degli Enti del Terzo Settore nell’elaborazione del quadro dei bisogni e dell’offerta sociale, in maniera organica e coordinata.

Il confronto e l’ingaggio del terzo settore e degli operatori sociali è strategico per la costruzione condivisa di un progetto di Ambito che includa la definizione di obiettivi trasformativi, l’individuazione degli attori da coinvolgere e le relative strategie di coinvolgimento.

Per questo raggiungere questo ambizioso obiettivo di condivisione di pensieri, strategie ed obiettivi il Comune di Crema ha promosso un percorso di co-programmazione con gli Enti del Terzo settore, gli operatori sociali e gli Amministratori del Territorio organizzando periodici incontri tematici di confronto, approfondimento e lettura dei bisogni sociali nel quadro delle linee guida regionali.

Sono state individuate 4 macro aree di policy e da maggio sono iniziati gli incontri di confronto (3 per ogni area) cui partecipano operatori dei comuni dell’ambito, enti del terzo settore ed amministratori: un percorso impegnativo ma certamente un formidabile strumento di coesione e relazione fra gli attori del welfare.

Minori e famiglia, fragilità (anziani e persone con disabilità), adulti e povertà (contrasto alla povertà e marginalità, politiche per il lavoro e abitative), innovazione e giovani.

Parallelamente è stato attivato uno specifico tavolo di ascolto e confronto dedicato ai Sindaci dei 48 Comuni dell’Ambito per  per condividere e mettere al centro dell’attenzione i temi fondanti e gli indirizzi comuni della  programmazione sociale per i prossimi anni. Il primo incontro, che ha dato avvio ai lavori, si è tenuto lo scorso aprile, i prossimi appuntamenti saranno calendarizzati ed organizzati dopo il periodo elettorale di giugno.

205 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online