Domenica, 23 giugno 2024 - ore 12.18

Cremasco Motocross Enduro: il campionato italiano arriva a Chieve!

Sabato e domenica spazio anche al Subbuteo, lunedì il dibattito sullo sport giovanile

| Scritto da Redazione
Cremasco Motocross Enduro: il campionato italiano arriva a Chieve!

Rombi di motori, fango e due ruote: l’imminente weekend vedrà piloti darsi battaglia in sella alle moto da cross!

Sabato 27 e domenica 28 febbraio, si disputerà a Chieve una tappa nazionale del Campionato Italiano Enduro. Coinvolte le categorie Junior e Senior, con bikers di età compresa tra i 15 e i 34 anni: si tratta di una manifestazione a carattere nazionale, che richiamerà partecipanti non solo dal Cremasco, ma anche dalla Lombardia e da tutta Italia.

Grande attenzione per l’evento sia perché rappresenta la prima competizione del 2016, sia perché tra gli oltre 250 piloti in lizza ci sono i più promettenti talenti italiani, senza dimenticare il nostro testimonial Roberto Rota.

La gara si svolge su un percorso di 50 km da ripetere tre volte; ogni giro prevede 9 km di prove speciali, con tre settori cronometrati dagli specialisti della Federazione Italiana Cronometristi.

Sette sono invece i Comuni che hanno aderito e saranno teatro della gara: Chieve, Capergnanica, Ripalta Cremasca, Credera, Casaletto, Abbadia Cerreto e Bagnolo Cremasco.

Ospiti d'onore il cinque volte campione del mondo di enduro Gio Sala, e il quattro volte iridato Mario Rinaldi in qualità di ispettore del percorso.

È la prima volta che il Moto Club Chieve ospita una gara di Campionato Italiano: grazie all’impegno del presidente Gigi Bianchetti e di tutto il suo staff, il Cremasco ospiterà una gara di altissimo profilo.

Sabato 27 febbraio in pista dalle 13.00 alle 17.00;

domenica 28 febbraio a partire dalle ore 8.30 e per tutta la giornata.

Che vinca il migliore!

Sabato 27 e domenica 28 febbraio, presso il Centro Commerciale “Gran Rondò” a Crema, si terrà una due-giorni dedicata al mitico gioco in scatola che ha fatto impazzire il mondo: il Subbuteo.

Ventidue giocatori, un pallone e l’obiettivo di fare gol e… Le dita della mano! Questi gli elementi essenziali del “Weekend subbuteistico”, ricostruzione fedele di quanto accade sui campi da calcio, il Subbuteo è in realtà più simile a una partita a scacchi per mosse, contromosse e abilità nel muovere i mini-calciatori.

Nella giornata di sabato 27 febbraio, spazio agli eventi promozionali, organizzati dal Subbuteo Club Stradivari: per tutta la giornata (dalle 10.00 alle 18.30) sarà possibile giocare a Calcio Tavolo Subbuteo con istruttori di Calcio Tavolo di Cremona; nel pomeriggio, in parallelo, sarà possibile sfidare i Campioni del Mondo a squadre in mini-partite da 10 minuti ciascuna per scoprire il Subbuteo agonistico.

Nella giornata di domenica 28 febbraio, invece, si farà sul serio: sempre grazie all’organizzazione del Subbuteo Club Stradivari, si disputerà il Torneo Regionale, che metterà in palio i punti per conquistare la qualificazione ai Campionati Assoluti Individuali che si disputeranno a San Benedetto del Tronto a Maggio.

Registrazione giocatori dalle ore 10.00 e calcio d’inizio alle ore 10.30: pronti alla sfida?

Il lungo weekend di Crema Città Europea dello Sport 2016 si chiuderà con la serata lunedì 29 febbraio: alle ore 20.45, presso la Sala Pietro Da Cemmo in piazzetta Winifred Terni De Gregorj (Centro Culturale Sant’Agostino) a Crema, si terrà un interessante dibattito sullo sport giovanile.

“Coach e mister – Troppo allenatori, poco educatori?”: questo il provocatorio titolo dell’incontro, che vedrà coinvolte più discipline, attraverso relatori che fanno parte del tessuto sportivo di Crema e del Cremasco.

Relatori saranno Filippo Giuliani (per il calcio), Gloria Severgnini (basket) e Matteo Moschetti (volley): sollecitati dalle domande della psicologa Simona Previdi e del giornalista Marco Conca, parleranno di temi di attualità, dalle carenze della tecnica di base dei giovani atleti all’abbandono dell’attività sportiva.

La serata ha preso forma grazie all’impegno di Mario Caccialanza, Massimo Parrella e Simone Donarini, che si sono prodigati nell’organizzazione dell’evento, inserito nel calendario di Crema Città Europea dello Sport 2016.

La manifestazione sarà a ingresso gratuito e aperta a tutti i protagonisti del mondo dello sport giovanile: allenatori, dirigenti, genitori e appassionati, affinché possano nascere riflessioni condivise per tentare di superare le difficoltà emerse non solo a livello locale, ma anche regionale e nazionale.

 

 

 

 

1727 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online