Lunedì, 15 luglio 2019 - ore 19.54

Cremona I radicali presentano il progetto ‘Conoscere per Liberare l'Ambiente’ il 2 marzo

A seguito della condanna per il disastro ambientale causato dalla raffineria Tamoil, il Comune di Cremona ha ricevuto un risarcimento di 1 milione di euro. Tale somma è ora nella piena disponibilità dell'amministrazione comunale.

| Scritto da Redazione
Cremona I radicali presentano il progetto ‘Conoscere per Liberare l'Ambiente’ il 2 marzo

Cremona I radicali presentano il progetto ‘Conoscere per Liberare l'Ambiente’ il 2 marzo

A seguito della condanna per il disastro ambientale causato dalla raffineria Tamoil, il Comune di Cremona ha ricevuto un risarcimento di 1 milione di euro. Tale somma è ora nella piena disponibilità dell'amministrazione comunale.

A tale fine è stato consegnato al Sindaco, da parte del promotore dell'azione popolare in giudizio Gino Ruggeri, il progetto “Conoscere per Liberare l'Ambiente”. Per la realizzazione di tale progetto è possibile attingere alla somma di cui il Comune ha potuto beneficiare. Il progetto ha come elemento essenziale l'implementazione di un sistema di monitoraggio ambientale, di un’area web di consultazione e di un modello matematico previsionale a disposizione della Città di Cremona e dei suoi cittadini, che verrà sviluppato a partire dall’area impattata dall'inquinamento Tamoil.

La presentazione del progetto “Conoscere per Liberare l'Ambiente” si terrà sabato 2 marzo alle 18,00 presso la sala eventi Spazio Comune di piazza Stradivari. Interverranno: Gino Ruggeri, segretario di Radicali Cremona; Gianni Porto, geologo, esperto in controlli ambientali; Federico Balestreri, medico ISDE (associazione medici per l'ambiente); Alessia Manfredini, assessore comunale all'Ambiente. Modera l'ing. Ermanno de Rosa.

L'iniziativa, aperta a tutti, è promossa dall'associazione Radicali Cremona.

Cremona, 28.2.2019

437 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online