Giovedì, 28 ottobre 2021 - ore 19.19

Cremona propone di intitolare a Gino Strada una via o una piazza: Perché non anche a Crema?

Gino Strada ha sempre professato con le parole e praticato con i fatti l’universalità del diritto alla cura

| Scritto da Redazione
Cremona propone di intitolare a Gino Strada una via o una piazza: Perché non anche a Crema?

Cremona propone di intitolare a Gino Strada una via o una piazza: Perché non anche a Crema?

La maggioranza Cremonese propone di intitolare una via o una piazza a Gino Strada, “Gino Strada, con le sue scelte e le sue azioni rivolte a curare e sostenere i più deboli e fragili, coloro che hanno subito gli orrori di guerre e carestie, chi è ancora oggi costretto a vivere nei sotterranei della vita e della storia, riteniamo ci debba essere di stimolo ed esempio, tanto più in questo momento storico difficile e complesso". Bene, a Crema, invece, la proposta che, nelle ultime settimane, ha animato il dibattito pubblico è sull’intitolazione al Fondatore di Emergency dell’Ospedale Maggiore di Crema.

Ci domandiamo perché non una via o, ancor meglio, una piazza. Sebbene suggestiva, l’intitolazione di un ospedale lombardo allo scomparso Gino potrebbe risultare come una mancanza di rispetto per ciò che è stato per tutti noi.

Le sue battaglie contro il sistema sanitario privato finanziato con soldi pubblici, contro una sanità elitaria e non accessibile a tutti, contro lo smantellamento di un servizio pubblico sempre più deficitario a causa dei continui tagli di fondi, sono state la sua ragione di vita.

Gino Strada ha sempre professato con le parole e praticato con i fatti l’universalità del diritto alla cura, intitolare a suo nome un ospedale di un sistema sanitario, quello Lombardo, che negli ultimi trent’anni è stato eccellenza solo nello smantellamento del pubblico in favore del privato, guidato da una cricca di amici che si sono spartiti una ricca torta per interessi economici personali, suonerebbe davvero una contraddizione. Ecco che, forse, una cremasca “Piazza Gino Strada”, magari proprio vicino all’Ospedale Maggiore, sarebbe una soluzione ottimale per rendere la giusta memoria ad un uomo che per la sanità pubblica ed universale si è battuto una vita, e sia di monito affinché il paradigma cambi.

E chissà che, un domani, non possa avere davvero senso accostare il suo nome ad una struttura ospedaliera pubblica. Nel frattempo “Piazza Gino Strada” suonerebbe terribilmente bene.

Paolo Losco Coordinatore provinciale Sinistra Italiana - Cremona

176 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online