Mercoledì, 26 gennaio 2022 - ore 17.29

Da oggi tre luglio 202 1vietati i prodotti in plastica monouso: ecco quali

Nel blocco ci sono :Bastoncini cotonati, palloncini, contenitori per le bevande: da domani, 3 luglio, scatta il divieto in tutta Europea di vendere

| Scritto da Redazione
Da oggi tre luglio 202 1vietati i prodotti in plastica monouso: ecco quali

Da oggi tre luglio 202 1vietati i prodotti in plastica monouso: ecco quali

Nel blocco ci sono :Bastoncini cotonati, palloncini, contenitori per le bevande: da domani, 3 luglio, scatta il divieto in tutta l'Unione Europea di vendere prodotti in plastica monouso.

Entra in vigore oggi  3 luglio, la direttiva europea per contrastare l'abuso delle plastiche e, soprattutto, il loro scorretto smaltimento. In ogni Paese dell'Unione Europea molti prodotti a base di plastica (interamente o in parte) non potranno più essere immessi sul mercato; per altri, come gli attrezzi per la pesca, sarà richiesto di sottostare a nuove regole più vincolanti.

 Il principale obiettivo della direttiva è quello di ridurre i rifiuti marini, per l'80% costituiti dalla plastica.

 Quali prodotti saranno vietati

L'elenco della Commissione Europea prevede che dal 3 luglio i seguenti prodotti non potranno più essere in plastica, interamente o in parte:

 Palloncini

Aste per palloncini

Contenitori per le bevande di vario tipo (compresi i coperchi) e mescolatori per bevande

Posate

Bastoncini cotonati

Contenitori per il cibo in polistirene

Borse leggere in plastica

Piatti

Tamponi e assorbenti

Cannucce

Prodotti per il tabacco con filtri e filtri commercializzati per essere usati insieme ai prodotti per il tabacco

La lista include prodotti per i quali sul mercato, secondo la commissione, esistono dei prodotti alternativi facilmente accessibili, per esempio realizzati interamente in carta.

L'elenco dei prodotti che saranno vietati dal 3 luglio include anche la plastica biodegradabile. Secondo la Commissione Europea, "attualmente non esistono norme tecniche ampiamente condivise per certificare che un determinato prodotto di plastica sia adeguatamente biodegradabile nell'ambiente marino in un breve lasso di tempo e senza causare danni all'ambiente".

La prossima revisione della direttiva, prevista nel 2027, potrebbe includere nuove valutazioni sulla plastica biodegradabile.

343 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online