Lunedì, 20 settembre 2021 - ore 04.18

De Porti.Per fortuna l'uomo è finito in disgrazia

| Scritto da Redazione
De Porti.Per fortuna l'uomo è finito in disgrazia

C’E’ BISOGNO DI AGGIUNGERE ALTRO PER SAPERE DOVE CI AVREBBE PORTATO BERLUSCONI ? PER FORTUNA ORMAI L’UOMO  E’ FINITO IN DISGRAZIA !
Se non fosse perché il nostro “beneamato” premier, con i suoi accoliti legati da contratto (fatte salve le poche eccezioni),  non avessero propugnato fino all’….orgasmo intenzionale il proposito di costruire delle centrali atomiche anche in Italia, molto probabilmente non mi sarebbe venuto ora spontaneo questo pensiero, e cioè un accostamento fra la radioattività in continua fuoriuscita dai reattori di Fukushima ed il berlusconismo, il quale, a mio modo di concepire le cose, costituisce una concezione perversa della politica italiana.  Il berlusconismo infatti,  che non solo ha messo in ginocchio l’economia italiana e le istituzioni democratiche, ma che ha anche iniettato nelle vene degli italiani una sorta di virus che, per il suo debellamento, richiederà tempi ancor più lunghi, o, per essere parchi nella dialettica politica, pari  alle stesse emissioni radioattive delle attuali centrali nucleari nipponiche, ormai incontrollabili e suscettibili di “infezione-contagio psicologico” in maniera drammatica anche nel prossimo futuro. 

Mi verrebbe da fare un altro accostamento peraltro da una sola angolazione, facendo finta, per questione di spazio,  di dimenticare i tantissimi altri aspetti estremamente negativi riconducibile al governo Berlusconi. Mi riferisco al debito pubblico e alla radioattività. In questa dicotomia vedrei, se vuoi anche attraverso una comparazione forzata, da una parte la situazione debitoria italiana, ormai non più sotto controllo ed impossibile da ripianare, e dall’altra, le emissioni radioattive del Giappone, con le sole differenze che :

-  il debito ricadrà sui nostri figli, nipoti e pro nipoti stante il suo ammontare che richiederà lacrime e sangue e che autorizzerebbe fin da adesso a certificare il fallimento del bilancio dell’Italia, non solo, ma anche il deferimento di Berlusconi and Co. alla giustizia per la vendita dei suoi beni  allo scopo di  sanare il bilancio, esattamente come accade nelle comuni società commerciali;
-  l’unica differenza fra le differenze  (scusate il bisticcio) sta nel fatto che, a causa del debito pubblico italiano, gli Italiani finiranno per morire di fame, mentre a causa del nucleare che ormai sta minando anche i paesi che non lo vogliono,  tantissima gente sarà destinata a morire di cancro.

Una battuta finale. Se penso alla guerra in Iraq, perorata da Berlusconi malgrado la forte implorazione di Papa Woityla e l’attuale intenzione di questo premier di installare centrali nucleari in Italia malgrado ciò che è successo, io mi sento autorizzato ad…inserire anche Berlusconi nel novero dei cosiddetti “responsabili” che tutto hanno tranne  l’onestà intellettuale, essendo stati comperati ed essendo essi tuttora oggetto di manipolazione   per i posti,  pronti anche a spostarsi…dalle loro posizioni, pur rappresentando essi un piccolo drappello di 29 personaggi suddiviso in ben sei correnti,  di cui Dio dovrebbe liberarci.
Questo è il berlusconismo !  Per il quale, se non fossi una persona dialetticamente corretta, mi esprimerei alla…Bossi o alla Borghezio…
ARNALDO DE PORTI

1221 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria