Venerdì, 12 agosto 2022 - ore 17.54

#elezioni22 PD : via libera a Letta su progetto Democratici e Progressisti (GCStorti)

Mi pare che Enrico Letta , e quindi il PD, siano sul pezzo ed il segretario si dice disposto ad assumere il ‘ruolo di front runner’ Ottimo !!

| Scritto da Redazione
#elezioni22 PD : via libera a Letta su progetto Democratici e Progressisti (GCStorti) #elezioni22 PD : via libera a Letta su progetto Democratici e Progressisti (GCStorti) #elezioni22 PD : via libera a Letta su progetto Democratici e Progressisti (GCStorti) #elezioni22 PD : via libera a Letta su progetto Democratici e Progressisti (GCStorti)


#elezioni2022 La Direzione del PD dà il via libera a Enrico Letta sul progetto Lista Democratici e Progressisti (GCStorti)

Ho, credo come molti,ascoltato la relazione di Letta, una parte del dibattito e le stesse conclusioni della Direzione del PD di oggi 26 luglio 2022.

Mi pare che Enrico Letta , e quindi il PD, siano sul pezzo  ed il segretario si dice disposto ad assumere il ‘ruolo di front runner’ . Bene direi e questo partito , deluso e/o contento (dipende con chi parli) dalla caduta del governo Draghi ad opera del M5S che Lega e Forza Italia hanno preso al balzo, ora pare unito per questa sfida ancor più grande, dal mio punto di vista di quelle del 18 aprile 1948.

Il centrodestra (o meglio la destra) seppur divisa può essere in grado di raccogliere un’ampia maggioranza e con il 60% può cambiare da sola la costituzione senza referendum confermativo.

Per questo Letta ha ragione nel dire «O noi o Meloni». E’ necessario che  tutti gli elettori del centro sinistra si mobilitino per evitare ciò.

Da quanto ho capito per  il programma mi pare che siamo sulla strada giusta . Si sta delineando con una agenda sociale forte... come molti esponenti del PD ( in primis Andrea Orlando) avevano auspicato e delineato nei contenuti.

Per i candidati spero, auspico, richiedo che vi  sia una forte apertura ai giovani ( uomini e donne) che sono sia il presente che il futuro. Attenzione a presentare sempre gli stessi che sono magari da 15 o 20 anni nel parlamento. I parlamentari si riducono e quindi 'le vecchie guardie' utilissime fino ad oggi dovrebbero fare un passo indietro e sostenere giovani ( donne e uomini capaci) che dando  il senso del percorso innvovativo e verso il futuro.

Siamo credo tutti consapevoli che un paese che non è in grado di garantire ,ai 500mila nati ogni anno, un futuro è destinato  a sciogliersi nella storia.

Da solo il PD non può vincere, come è ragionevole che sia, e quindi le alleanze sono fondamentali.

Avremo anche il M5S di Conte ( e forse anche Di Battista) che lavoreranno per dimostrare che sono più a sinistra del PD (sic!! ) Dopo quello che han fatto !!  Cercheranno di conquistare i nostri vecchi elettori che magari in questi periodi se ne sono stati a casa a guardare.

Sulla proposta di alleanze fatta da Enrico Letta PD-Democratici e Progressisti  io ho capito, leggendo ed ascoltando vari notiziari che potrebbe andare così:

1.)saranno alleati del PD sia nel proporzionale che nel maggioritario: Articolo Uno , Socialisti e vari, Sinistra Italiana + Verdi, altri cattolici (provenienti anche da Forza Italia ?) ed altre liste minori (civiche)  che hanno un loro radicamento sui territori ecc. Interessante, di questa brutta legge elettorale, è sapere che se le liste apparentate con il PD non raggiungono il 3% nel proporzionale i voti andranno al partito capofila e quindi ancora al PD;

2.)Per il maggioritario si profilano accordi diversi in rapporto al peso sul territorio e qui potrebbe diventare utile ed  organico l’ accordo con Calenda che presenterà una lista Azione+ Europa che per stesso suo dire è liberl-democratica. Poi Calenda , preso da ruolo, arriva a dichiarare ‘Se Draghi sarà  indisponibile , una volta vinto, a fare il premier, mi candido io’. Evviva dai. E’ di una simpatia esilerante . E se il PD dicenta il primo partito?

3.) Sappiamo che Renzi ha difficoltà a fare un accordo con il PD ( e questo sarebbe un vantaggio per Letta) e quindi oscilla dicendo che si candiderà da solo o forse con Calenda (che però non lo verrebbe puntando molto sui fuori uscita da Forza Italia). Di certo ha già convocato la ‘ Leopolda’ pare per il 15 settembre. Cercheremo di capire dove vuole andare, anche se i candidati sono da presentare per ferragosto.

4.) Di Maio (colui che ha innescato il tutto) , ad ora non pervenuto. Calenda non sa chi è , Renzi non ne parla. Eppure è un buon ministro degli esteri e -ora- parla molto bene l'inglese. Vedremo forse farà un sua lista, forse no e da un amico di  Napoli mi giunge notizia che si starebbe lavorando per un seggio nel maggioritario con l’appoggio del PD-Democratici e Progressisti. Forse è una bufala.

E voi che avete capito ?

Inviate se volete le vs opinioni a redazione@welfarecremona.it  Se non offensive verso alcuni le pubblicheremo sul sito

Nel primo Video troverete la Relazione  di Enrico Letta alla direzione PD di questa mattina 26 luglio e nel secondo le sue conclusioni.

Gian Calo Storti

Cremona 26 luglio 2022

 

 



2935 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online