Sabato, 25 gennaio 2020 - ore 12.25

Fiamme oro sul podio della Coppa del mondo di scherma

13-01-2020 Fiamme oro sul podio della Coppa del mondo di scherma

| Scritto da Redazione
Fiamme oro sul podio della Coppa del mondo di scherma Fiamme oro sul podio della Coppa del mondo di scherma Fiamme oro sul podio della Coppa del mondo di scherma

Fine settimana intenso per la scherma internazionale con la Coppa del mondo delle diverse discipline che si è svolta nelle varie sedi stabilite dal calendario.

Le azzurre della spada sono tornate in cima al podio nella tappa disputata a L’Avana (Cuba) grazie alla vittoria ottenuta nella finale contro l’Estonia con il punteggio di 33-30.

Il quartetto azzurro, composto dalla portacolori delle Fiamme oro Alberta Santuccio insieme alle azzurre Mara Navarria, Rossella Fiamingo e Federica Isola, ha così conquistato punti importantissimi in funzione della qualificazione olimpica a Tokyo 2020.

Per arrivare in finale le spadiste italiane avevano superato la Romania agli ottavi di finale (38-35), la Cina ai quarti (40-21) e in semifinale la Francia, battuta al minuto supplementare per 41-40.

Nel Grand prix Fie di sciabola maschile disputato sulle pedane canadesi di Montreal, valido anch’esso come prova di Coppa del mondo, il campione delle Fiamme oro Luca Curatoli si è messo al collo l’argento nel torneo individuale. Prima di essere fermato in finale dal francese Bolade Apithy (12-15), lo sciabolatore cremisi aveva eliminato dapprima il britannico James Honeybone (15-10), poi il canadese Joseph Polossifakis (15-6) e il francese Vincent Anstett (15-11). Nel quarto di finale Luca ha sconfitto lo statunitense Daryl Homer (15-7), mentre in semifinale ha avuto la meglio sul georgiano Sandro Bazadze (15-9).

Nella tappa di Katowice (Polonia) le ragazze del fioretto si sono piazzate al terzo posto, ma grazie a questi punti hanno conquistato il pass per i Giochi olimpici di Tokyo 2020, dove potranno finalmente difendere l’oro di Londra 2012, dal momento che a Rio 2016 la disciplina non era presente a causa delle rotazioni previste dal programma.

Protagoniste della gara le due atlete del Gruppo sportivo della Polizia di Stato Elisa Di Francisca e Alice Volpi, che insieme ad Arianna Errigo e Francesca Palumbo hanno superato gli Stati Uniti per 48-18 nella finale per il terzo posto.

In precedenza le azzurre avevano superato Taipei (45-18) agli ottavi, l’Ungheria ai quarti (45-36), mentre si erano dovute arrendere per la stoccata piazzata dall’atleta francese nel minuto supplementare dell’assalto di semifinale.

Sergio Foffo

89 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online