Venerdì, 14 dicembre 2018 - ore 13.46

Il Comune di Cremona aderisce al network Sprecozero.net

Si rafforza l'impegno contro lo spreco e il consumo di risorse grazie alla collaborazione con altri enti territoriali.

| Scritto da Redazione
Il Comune di Cremona aderisce al network Sprecozero.net

Cremona, 5 dicembre 2018 - Condividere, promuovere e diffondere le migliori iniziative utili nella lotta agli sprechi da parte degli enti territoriali. Queste le finalità dell’associazione nazionale senza scopo di lucro, contro lo spreco ed il consumo di risorse Sprecozero.net alla quale la Giunta, su proposta dell’Assessore all’Ambiente Alessia Manfredini, ha deciso di aderire.

In questo modo il Comune di Cremona entra a far parte di un consolidato ed attivo network che ha come soci fondatori il Comune di Sasso Marconi (BO) e Last Minute Market e come partner principali il Ministero dell’Ambiente e l’ANCI (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani): una rete nata nel 2014 e alla quale hanno già aderito diversi enti locali, tra questi, ad esempio, i Comuni di Bergamo, Bologna, Forlì e Parma, oltre alle Regioni Emilia Romagna e Piemonte.

L'Amministrazione comunale è impegnata da tempo a mettere in campo azioni e servizi di prevenzione degli sprechi di risorse attraverso la promozione di una corretta gestione dei rifiuti, visti non più come problema ma come risorsa, attraverso la raccolta differenziata porta a porta, l’attivazione di progetti concreti tesi alla riduzione dello spreco alimentare, ambientale e comunque di qualsiasi altra forma, quali, ad esempio, “Tenga il resto” e le azioni consolidate di sensibilizzazione nelle mense scolastiche. Vi è poi il recente accordo stipulato con l'Associazione “No Spreco”, e naturalmente UrbanWINS, progetto europeo del quale Cremona è Comune capofila, che attraverso attività di ricerca e sperimentazione sul campo, si impegna ad incentivare nuovi stili di vita nella comunità.

Sulla base delle esperienze maturate sino ad ora, grazie all’adesione a Sprecozero.net, il Comune di Cremona potrà creare una forte sinergia tra realtà, anche molto diverse tra loro, ma dalla cui relazione può emergere un forte impulso al sostegno di scelte e stili di vita attenti alla riduzione dei consumi e degli sprechi puntando sulle risorse migliori: la qualità della vita, del paesaggio e dell’ambiente, della storia e della cultura di ogni luogo.

Gli enti territoriali associati a Sprecozero.net, come dichiarano i promotori di questa rete, mettono infatti la lotta agli sprechi tra le loro priorità, uniscono le forze per far conoscere le proprie iniziative, condividono e scambiano informazioni e istruzioni per attivare nei propri territori nuove ed efficaci pratiche. Adottando e adattando le buone pratiche già sperimentate dai colleghi in altri territori gli amministratori locali possono così evitare perdite di tempo, contenere i rischi, superare difficoltà burocratiche, massimizzando le possibilità di successo di ogni nuova iniziativa anti spreco.

147 visite

Articoli correlati