Giovedì, 12 dicembre 2019 - ore 17.01

Il terremoto fa paura, come costruire una casa antisismica?

Spesso leggiamo che in Giappone e in Canada le case sono antisismiche, in Italia non è possibile? In che modo ristrutturare la propria abitazione rendendola sicura e beneficiare dei contributi e sgravi fiscali?

| Scritto da Redazione
Il terremoto fa paura, come costruire una casa antisismica?

In queste ore di panico generato dal secondo terremoto nel centro Italia, avvenuto a poco tempo di distanza rispetto al primo terremoto che ha distrutto Amatrice lasciando molti morti, 

ci mette con le spalle al muro di fronte all'impegno che è dovuto nei confronti della prevenzione.

E' di queste ore l'annuncio di un sismologo che dice: ''Questo terremoto ci dimostra che la prevenzione antisismica è fondamentale''. 

Sembra una frase scontata ma in una Italia disastrata non lo è, difatti quest'affermazione è nell'homepage di Repubblica.it. Ci sarebbero le leggi (il condizionale è d'obbligo visto quanto le rispettiamo) e finanziamenti adeguati per ristrutturare le proprie abitazioni e renderle antisismiche, purtroppo non si fa l'adeguata informazione. Il confronto tra quello che è accaduto ad Amatrice e a Norcia è disarmante. 

A Norcia infatti le misure di ristrutturazione antisismica messe in atto dall'amministrazione, hanno portato al risultato che l'abitato ha resistito alle scosse di terremoto. Forse ad Amatrice sono stati sfortunati ma è doveroso pensare che si poteva fare di più.

Delle ultime scosse a Visso, Ussita, Preci e Castelsantangelo Sul Nera, borghi che contengono un patrimonio artistico straordinario dalle parti di Macerata, qualcuno ha detto che sono state fortunate perché non hanno fatto vittime. Altri più accorti hanno fatto notare la buona qualità del costruito, fabbricati e abitazioni hanno retto all'impatto con il sisma o quantomeno hanno resistito il tempo necessario per consentire la fuga.

Così dovrebbe essere in tutta Italia, altrimenti non dovremmo neanche sedere al tavolo delle 7 o 8 potenze mondiali se non siamo in grado di rendere antisismiche le nostre abitazioni.

L'italia come il Giappone è un territorio sismico, lo sanno anche i gatti. Però in Giappone, in Canada e in molti altri posti, la prevenzione antisismica è un fatto dovuto, ci sono leggi e vengono rispettate. Non è possibile credere che ci siano amministratori che prendano con leggerezza la tutela della salute dei cittadini in merito al pericolo sismico.

Costruire o ristrutturare con rispetto alle norme di legge in merito al rischio sismico è doveroso, perché la fortuna non c'entra nulla con i fenomeni naturali. Soprattutto quando ci sono i mezzi e le possibilità per contrastarli.

Oggi ci sono contributi e sgravi fiscali che permettono di mettere in sicurezza la propria abitazione, molto spesso è un'intervento (per tipologie d'abitazione di vecchia concezione) che costa meno del SUV che si vorrebbe comprare ed è un'investimento che riqualifica l'abitazione aumentandone il valore sul mercato e, mette in sicurezza il futuro della nostra famiglia.

I terremoti di quest'ultimo periodo dovrebbero far riflettere, informarsi sugli interventi da fare per rendere la propria abitazione antisismica è facile, consultare un esperto non costa nulla.

 

Fonte comunicati-stampa.net

1805 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online