Martedì, 24 novembre 2020 - ore 04.43

ITS Produzioni Cosmetiche 4.0: al via le lezioni della seconda edizione

Avvenuto, in modalità virtuale, il momento inaugurale della II^ Edizione dell’ITS Cosmesi 4.0, alla presenza dell’Assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro di Regione Lombardia, Melania De Nichilo Rizzoli, del Sindaco di Crema e Presidente ACSU Stefania Bonaldi e dei partner di progetto.

| Scritto da Redazione
ITS Produzioni Cosmetiche 4.0: al via le lezioni della seconda edizione

Crema, 28 ottobre 2020 - Il Corso ITS “Tecnico Superiore delle Produzioni Cosmetiche 4.0”, finanziato da Regione Lombardia, apre le porte alla seconda edizione con l’inizio delle lezioni per il biennio 2020/2022. Crema si riconferma epicentro italiano della cosmesi.

Siamo contenti di aver con noi l’assessore Rizzoli per l’inaugurazione. Siamo orgogliosi di aver attivato il primo biennio del corso con fondi provenienti dal territorio. Il buon lavoro realizzato con la prima edizione ha ottenuto il riconoscimento di Regione Lombardia, che ha finanziato l’avvio del nuovo biennio. In bocca al lupo ai ragazzi!” sono le parole della Sindaca di Crema e Presidente di ACSU Stefania Bonaldi, con le quali apre il momento inaugurale.

Gli ITS sono nel mio cuore: credo moltissimo in loro. Questi diplomi non hanno nulla da invidiare al titolo accademico perché sono gli unici ad assicurare un lavoro. In Lombardia siamo vicini al 90% di contratti a tempo indeterminato raggiunti dai diplomati che escono dagli ITS e questo ITS, il primo ed unico in Italia, è un orgoglio personale. Oggi è una bellissima giornata per me, un vanto aver finanziato questo corso che ha raggiunto i livelli più alti della nostra classifica di accettazione. Crema e la Lombardia si distinguono in Italia per essere l’epicentro produttivo del  comparto nazionale e può vantare una notorietà a livello mondiale, per la varietà e l’unicità dei suoi prodotti” le parole dell’Assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro di Regione Lombardia, Melania De Nichilo Rizzoli collegatasi all’evento.

Cosmetica Italia, associazione di rappresentanza di circa 600 imprese del settore a livello nazionale – commenta il presidente Renato Ancorotti –, con orgoglio accompagna l’inaugurazione della seconda edizione di questo importante progetto formativo specialistico in cui ha creduto da sempre perché aderente alle esigenze delle imprese del comparto. Aziende che, anche nell’emergenza, non smettono di investire su risorse giovani e preparate, in grado di portare competenze all’avanguardia e continuare a fare della cosmesi un’industria che fa bene al Paese. I professionisti che usciranno dal corso saranno parte del futuro di un settore moderno, che investe in ricerca e innovazione circa il doppio della media del manifatturiero, il 6% del fatturato contro il 3-4%, capace di affrontare le sfide della contemporaneità. Un ringraziamento speciale, accanto a quello rivolto a tutti i partner che hanno lavorato in sinergia per la riuscita di questo progetto, va alla Regione Lombardia, che ha voluto sostenerlo concretamente, finanziando il biennio 2020-2022”.

Il partenariato che ha portato al via, finanziando la prima edizione, è composto anche da CCIAA di Cremona. L’augurio di Maria Grazia Cappelli, Segretario Generale della CCIAA di Cremona, “grazie all’assessore Rizzoli per l’attenzione alle proposte avanzate dalla nostra Provincia. Abbiamo creduto fortemente in questo percorso fin dall’anno scorso, finanziando l’avvio della prima edizione. Il cosmetico è un comparto che rappresenta le imprese più strutturate, basta condividere un dato: 47 dipendenti è la media per il comparto cosmetico, a fronte di una media nazionale di 16 addetti. Ciononostante, le imprese della cosmesi faticavano a trovare personale adeguatamente formato. Con questo corso abbiamo raggiunto due risultati: dare un futuro ai nostri ragazzi e fornire personale formato alle nostre aziende”.

L’ITS è programmato con le imprese: quando l’impresa investe nel capitale umano, investe nel futuro del territorio. L’esperienza del primo anno di edizione ha posto le basi per creare un centro di formazione che speriamo possa diventare un punto di riferimento internazionale: quest’anno gli studenti avranno la possibilità di svolgere un tirocinio all’estero, grazie all’inserimento del corso nella carta Erasmus” parole di Giuseppe Nardiello, Presidente Fondazione ITS Nuove Tecnologie per la Vita di Bergamo.

Inizio delle lezioni previsto per il 3 novembre. In aula 27 discenti, di cui venti sono ragazze, per un corso che si conferma a vocazione rosa.

Avvio previsto in aula, con formula ibrida in presenza e da remoto. Assicurata la sicurezza nei laboratori, dove si potranno svolgere le attività in presenza, grazie alla collaborazione con l’Istituto superiore Galileo Galilei di Crema, che ha supportato la prima edizione e continuerà a farlo per la seconda edizione. “Su questo percorso specifico, le attività laboratoriali si svolgeranno in presenza in ottemperanza a tutti i protocolli di sicurezza. Un percorso qualificante per la sua vocazione laboratoriale che supportiamo operativamente grazie alla dotazione di laboratori ben attrezzati. Con questo ITS assicuriamo ai nostri giovani non soltanto un posto di lavoro, ma un lavoro di qualità”, assicura Maria Grazia Crispiatico, Dirigente scolastico del Galilei, partner del Corso.

Nel momento inaugurale della seconda edizione svoltosi stamattina in modalità online, con l’organizzazione di REI – Reindustria Innovazione, diversi i partecipanti provenienti dai mass media che studenti interessati.

È possibile ancora candidarsi contattando la tutor dott.ssa Valentina Nucera al contatto email v.nucera@fondazionebiotecnologie.it

 

 

165 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online