Domenica, 23 giugno 2024 - ore 10.59

La Traviata - Teatro Comunale Casalmaggiore Venerdì 29 aprile – ore 21.00

Il 29 aprile è stato riconosciuto come la Giornata Internazionale della Danza istituita dal Conseil International de la Danse dell’UNESCO e la data commemora la nascita di Jean-Georges Noverre, il creatore del balletto moderno.

| Scritto da Redazione
La Traviata - Teatro Comunale Casalmaggiore Venerdì 29 aprile – ore 21.00

Anche quest’anno, il Teatro Comunale di Casalmaggiore parteciperà alla Giornata proponendo lo spettacolo Traviata della Compagnia Artemis Danza di Monica Casadei. Lo spettacolo è co-prodotto dalla Fondazione Teatro Comunale Ferrara, con il contributo del MiBACT, di Regione Emilia-Romagna - Assessorato alla Cultura, Provincia e Comune di Parma ed è sponsorizzato dall'Azienda Farmaceutica Comunale Afm Casalmaggiore.

In Traviata il dramma di Violetta è reso dal dialogo strettissimo tra danza e musica, in cui la storia acquisisce un valore universale e contemporaneo, storia in cui vibra il sentimento amoroso di chi spera, legato tragicamente alla sensazione di sapere che tutto finisce, mentre si consuma il conflitto tra singolo e società, pubblica facciata e privato sentire. Una Traviata letta dal punto di vista di Violetta, una Violetta contro tutti, al centro di una società maschilista espressa da un coro in nero, una Violetta moltiplicata in tanti elementi femminili, una Violetta disprezzata, che anela, pur malata, pur cortigiana, a qualcosa di puro.

"Traviata è un’affascinante spettacolo nel quale Monica Casadei affronta il capolavoro verdiano in un imprevedibile corpo a corpo, dove il danzatore è lo strumento che traduce, esalta e trasforma la potenza evocativa dell’opera." - sottolineano da teatro.it - "Corpo compatto, univoco, essenziale: corpo ‘lirico’ e ‘traviato’, che nella coralità come nell'individualità ridà voce alla passione di Violetta e Alfredo e al tragico epilogo della loro storia d'amore."

"Ma quale Traviata vedremo stasera? - domanda Francesca Pedroni a Monica Casadei - Una Traviata letta dal punto di vista di Violetta. Violetta contro tutti. Violetta al centro di una società maschilista espressa da un coro in nero. Violetta moltiplicata in tanti elementi femminili, in tanti spaccati di cuore. Violetta uccisa dall'ipocrisia del coro, disprezzata, che anela, pur malata, pur cortigiana, a qualcosa di puro."

Con il suo peculiare e intenso segno contemporaneo, Casadei - che firma coreografia, regia, scene, luci e costumi - costruisce una coreografia fondata sull'essenzialità di un racconto a tre colori dove al bianco e nero si aggiunge il rosso, che i corpi degli undici danzatori in scena traducono nel linguaggio della danza e sui contrasti, in particolare su quello tra fluidità del movimento e disarticolazione quasi butoh (danza contemporanea giapponese), in cui le molteplici Violette si alternano in scena per esplorare la pluralità dell’universo emotivo femminile.

"È tardi: due parole che risuonano come una campana a morte. Perché nulla può essere recuperato. - continua Monica Casadei nell'intervista con Francesca Pedroni - Perché Violetta, in abito rosso, danza e il suo cuore non può che grondare sangue, sangue che è la tisi ma che è anche segno di una ferita interiore da cui non c’è che scampo. La società che tutto vede e controlla vuole il suo sacrificio."

Per avere maggiori informazioni sullo spettacolo, consultate il sito e la pagina del Teatro Comunale sui Social network FacebookTwitterInstagram.  Prenotazioni: tel. 0375-284496 (tutti i giorni dalle 8,30 alle 12,30) o inviate una e-mail: csc@comune.casalmaggiore.cr.it

Acquisti on-line Vivaticket all'indirizzo: http://www.vivaticket.it/index.php?nvpg%5Bevento%5D&id_show=80156

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/261100834233373/

 

 

1062 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online