Sabato, 20 luglio 2024 - ore 07.44

Laurea Magistrale in Music and Acoustic Engineering - Intervista a Umberto Derme

"Se dovessi descrivere questo percorso universitario di Laurea Magistrale in Music and Acoustic Engineering con tre aggettivi lo definirei: innovativo, poliedrico e tecnologico."

| Scritto da Redazione
Laurea Magistrale in Music and Acoustic Engineering - Intervista a Umberto Derme Laurea Magistrale in Music and Acoustic Engineering - Intervista a Umberto Derme Laurea Magistrale in Music and Acoustic Engineering - Intervista a Umberto Derme

Ciao Umberto,

complimenti per questo traguardo raggiunto!

 

Quali sono le motivazioni che ti hanno portato a scegliere il Corso di Laurea Magistrale in Music and “Acoustic Engineering e come mail l’orientamento Acoustic?

L'interesse per l'acustica è una passione che mi accompagna da molto tempo, poiché trovo affascinante il modo in cui il suono si diffonde, interagisce con l'ambiente circostante e influenza la nostra percezione del mondo. Da un lato, ho sempre nutrito una grande curiosità verso i suoni di ogni genere, spaziando dai rumori emessi da oggetti di piccole dimensioni fino alla complessità della musica. Questa curiosità, unita alla mia forte inclinazione verso l’ingegneria e la risoluzione di problemi tecnici, si è evoluta nel desiderio di comprendere in modo più approfondito come si generano, si propagano e si modificano i suoni. L'orientamento in Acoustic Engineering rappresenta proprio questo: la perfetta unione tra la mia passione per il suono e le mie capacità ingegneristiche. Questo campo mi offre l'opportunità di applicare principi scientifici e tecnici per ottimizzare la qualità del suono in diversi settori come l'acustica architettonica e musicale. Ho sempre ritenuto che l'acustica rivesta un ruolo fondamentale nella nostra vita quotidiana. La progettazione accurata di spazi ottimizzati dal punto di vista acustico può effettivamente apportare un miglioramento alla nostra qualità di vita. Anche per questo ho ritenuto Acoustic Engineering il mezzo ideale per acquisire le competenze necessarie a migliorare l’esperienza acustica negli ambienti che ci circondano.”

 

Tra i banchi del Poli sono nati legami forti che pensi di portare avanti anche dopo la laurea magistrale?

“Non avendo vissuto a Cremona la mia esperienza è stata principalmente caratterizzata da interazioni online ma, nonostante questa distanza geografica, ho avuto il piacere di incontrare persone sempre disponibili e aperte nel supportarsi reciprocamente. Questi colleghi, che ora posso chiamare amici, hanno condiviso con me il percorso accademico, le sfide, i progetti e i risultati ottenuti. Sicuramente continuerò a coltivare queste amicizie e a collaborare anche nel mondo professionale, condividendo esperienze e conoscenze per il nostro mutuo beneficio.”

 

Se dovessi scegliere 3 aggettivi per descrivere questo percorso universitario quali sceglieresti?

“Innovativo, Poliedrico e Tecnologico.”

 

Su quale tema hai sviluppato la tua tesi? Vuoi parlarcene brevemente?

“La mia tesi si focalizza sull'acustica applicata ai teatri dell'Opera. Attualmente, la progettazione di spazi per spettacoli come questi implica un’approfondita analisi acustica iniziale sostenuta da complessi software di previsione. Tuttavia, la modellazione tridimensionale dei teatri rappresenta uno step cruciale in questa fase iniziale di progettazione e potrebbe comportare notevoli complessità computazionali e richiedere diverse assunzioni che possono generare incertezze nei risultati. Ecco perché all’interno della tesi viene proposta una procedura semplificata che consente agli ingegneri acustici di valutare le qualità acustiche di un teatro senza la necessità di modellarne ogni dettaglio. Nello specifico, la procedura semplificata esclude dalle simulazioni la modellazione e analisi della torre scenica, semplificando il processo senza comprometterne la validità. Grazie a questo approccio si cerca di consentire una valutazione più rapida ed efficiente delle prestazioni acustiche dei teatri dell'Opera.”

 

Quali sono le tue aspirazioni per il futuro?

“Nel prossimo capitolo del mio percorso professionale, ho l'intenzione di conseguire un Master in Business Administration (MBA) che mi permetterà di acquisire una solida base di nozioni economiche e di amministrazione. Così facendo sarò in grado di arricchire il mio bagaglio di conoscenze per una carriera ancora più diversificata. Un altro elemento chiave delle mie aspirazioni future è il desiderio di applicare le mie competenze acustiche in una varietà di settori lavorativi. Sono eccitato dall'idea di lavorare in contesti diversi, collaborando con esperti di settori vari come l'industria dell’automotive, l'acustica architettonica e quello sanitario. Spero che questa diversificazione e competenze aggiunte mi permettano di imparare continuamente e intraprendere sfide stimolanti.”



Grazie e ancora congratulazioni! In bocca al lupo per la tua carriera futura!

 

609 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online